Il capitano della Roma Daniele De Rossi è intervenuto a Sky Sport dopo il successo sul Porto (2-1) nell'andata degli ottavi di Champions League: "Ho giocato con la marcatura a uomo tutti i 90 minuti, lo sapevamo perché Conceiçao fa marcare sempre il mediano basso. Non è bello per noi calciatori, ma si dà comunque il meglio. Diversamente da quanto fatto vedere negli ultimi mesi, siamo stati compatti e abbiamo concesso pochissimo, prendere gol in quella maniera, con una palla svirgolata, ha fatto male e ci ha messo un po' di paura. Siamo stati attenti, era quello che volevamo, ora al ritorno siamo consapevoli di non dover prendere gol lì ed essere concentrati come oggi. Discorso qualificazione? 51%-49% per noi. Zaniolo sta dimostrando tanto quotidianamente, ha una potenza fisica incredibile abbinata a un'ottima tecnica: diventerà un campione. Il Porto? Abbiamo studiato i loro filmani e sapevamo che giocano più sul concreto, meno sul palleggio rispetto a quando c'erano Lopetegui ed Espirito Santo. E' una squadra diversa dalle altre portoghesi".