28
Finalmente convincente. Patrick Schick si è preso la scena, con tre gol nelle ultime tre partite ha finalmente convinto il Lipsia, che lo ha scelto, lo ha aspettato e ora se lo gode. ​A segno contro il Fortuna Dusseldorf, in gol contro Borussia Dortmund e Augsburg, il ceco nelle ultime settimane è stato uno dei protagonisti della scalata in classifica del club della Red Bull, che ha chiuso il girone d'andata davanti a tutti. Finalmente, perché le difficoltà di adattamento a un nuovo campionato e i soliti problemi fisici (in questo caso un infortunio alla caviglia) hanno rischiato di farlo finire, ancora una volta, nella lista degli indesiderati.

NIENTE ROMA, PER ORA... - Il talento non è mai stato in discussione, la continuità sì. E quello che ora si aspetta di vedere il Lipsia, che la scorsa estate l'ha portato in Germania con la formula del prestito oneroso sulla base di 3,5 milioni di euro (più 500 mila di bonus) con diritto di opzione in caso di qualificazione alla Champions, per 29 milioni. L'idea del club tedesco è quella di puntare su Schick nel presente e nel futuro, ciò significa che non ci sono margini di trattativa per un ritorno a Roma nel mercato di gennaio. Petrachi monitora l'ex attaccante della Sampdoria, ma non lo considera al momento una risorsa per Fonseca. Come ha ammesso lo stesso Schick  "il suo futuro dipende dalla Roma". Che in estate deciderà cosa fare.