Commenta per primo

 

A Trigoria, conferenza stampa pre-partita di Vincenzo Montella prima della trafserta contro la Fiorentina.

Come sta Pizarro che in questi giorni ha accusato piccoli problemi alla schiena?

"Oggi non si è allenato, ieri ha fatto un allenamento parziale. Valuteremo le sue condizioni domani"

Se domani non giocherà Pizarro potremmo vedere magari un centrocampo a tre?

"Può darsi, ma per il solito discorso per non dare vantaggi agli avversari non dico altro. Ci può stare Brighi titolare, vediamo domani"

Nella tua carriera hai uno stadio maledetto?

"Allo stadio di Torino non riuscivo a segnare mai e neanche a Peruzzi, poi il destino ha fatto il suo"

Secondo te i giocatori italiani sono davvero così cattivi?

"De Rossi è stato punito nella giusta maniera. Negli altri campionati succedono le stesse cose. L'episodio di Balotelli non l'ho visto"

Riise spinge di più...

"Talvolta era titubante ma ora spinge molto ed è in netta crescita"

Cosa pensi delle polemiche sul Barcellona, sul doping?

"Se non ci sono mai stati casi, probabilmente sono puliti"

Come sta De Rossi?

"Ho parlato delle sue condizioni fisiche, soffre di un problema al tallone, ha anche saltato qualche allenamento. Egoisticamente sono contento perchè almeno può riposarsi un pò"

Qual'è la condizione di Totti?

"Al derby ci ha fatto vedere una partita agonisticamente e atleticamente al top, mi auguro di ritrovarlo in queste ottime condizioni. Lui è abituato a convivere con questi record e con queste vigilie"

C'è una certa attesa per la continuità di rendimento di Menez...

"E' un giocatore con caratteristiche particolari che si richiedono nel calcio moderno: driblling, velocità, resistenza. In settimana era disponibile e voglioso di fare bene"

Parliamo del derby, senti di dover rispondere a Reja?

"Io sono abituato a guardare avanti che è più importante di quella passata. Siamo alla decima domanda e non ce n'è stata ancora una sulla partita di domani..."

C'è un nesso sul fatto che almeno tre giocatori di quella Sampdoria sono diventati allenatori ad alto livello?

"Non me lo sono chiesto... forse Eriksson ci ha trasmesso qualcosa, lo ricordo con affetto perchè ero giovanissimo e mi diede consigli importanti per la mia carriera. Aveva molto equilibrio"

MIhajlovic cosa ha per essere diventato allenatore?

"La voglia di fare questo mestiere, la passione. Ora la sua squadra ha una fisionomia, ha recuperato giocatori e punti. Sono la seconda miglior difesa. Se riusciamo a riproporre lo stesso gioco del derby abbiamo buone possibilità"

Che partita si aspetta?

"Penso che sappiamo sia come attaccare che come difendere"

In questi giorni a Roma si parla di una sua eventuale conferma...

"Sono voci a cui bisogna abituarsi, io vivo il momento con grande serenità anche quando si parla di miei possibili sostituti. Bisogna farci l'abitudine. Ovvio che mi farebbe piacere..."

Lei ha parlato di stato d'animo, lei ha trovato la chiave?

"Io ci ho messo del mio, mi auguro di riuscire a trasmettere ciò"

Da quando sei in panchina non abbiamo mai visto la coppia Totti-Borriello...

"Per caratteristiche possono giocare insieme, sono molto diversi. Il resto della squadra necessita di alcune caratteristiche"

E' possibile che giocatori della Roma abbiano bisogno che qualcuno gli crei degli stimoli per una partita importante come quella di domani?

"Sì, come tutti i giocatori e come tutte le persone, anche in azienda. Prima di tutto sono delle persone"