15
Lorenzo Pellegrini, centrocampista della Roma, ha parlato ai microfoni di Sky Sport: "I complimenti ricevuti da Totti, Di Biagio e Mancini fanno sempre piacere, si lavora per migliorare e quando arrivano complimenti da persone così importanti fa piacere".

SULLA DUTTILITA' - "Non so da dove nasce, mi metto a disposizione e rubo con gli occhi dai miei compagni. Cerco di essere sempre attento al 100% per rendermi sempre utile. Posso migliorare in tante cose, da esterno e anche nel mio ruolo di centrocampista. Mi fa piacere poter giocare in tanti ruoli, così metto anche l'allenatore in difficoltà, sapendo che posso giocare in tanti ruoli".

SUL RUOLO - "Dove giocherei la partita della vita? Intanto la giocherei, poi giocherei trequartista per potermi inserire, essere libero".

SUL SASSUOLO - "Dobbiamo vincere, è fondamentale anche perché giochiamo in casa e il supporto dei tifosi sarà fondamentale. Sassuolo è stata un'esperienza meravigliosa, sono legato alla città, ai compagni e sarà emozionante giocare contro di loro".

SU FONSECA - "Lavoriamo tutti i giorni per migliorare. Sono molto contento di ciò che ci chiede il mister, avere sempre il pallino del gioco. Credo sia giusto sfruttare la tecnica della nostra squadra per riuscire a impostare le partite come vogliamo noi. Comandando il gioco non sei mai sottomesso all'altra squadra, mi piace molto questo. Adesso è il momento di mostrare ciò che stiamo facendo in allenamento, è ora di vincere".

SUGLI ULTIMI ARRIVATI - "Possono darci tanta esperienza e tanta qualità. Sono giocatori che ci possono aiutare, sono bravissimi, hanno tanta esperienza. La cosa di cui sono più contento è che pranziamo tutti insieme, sono contento di stare qui con i miei compagni, stiamo creando un gruppo, è importantissimo".

SUGLI OBIETTIVI - "Vogliamo migliorare ma è anche normale e giusto dire che dobbiamo giocare la Champions. Questo il primo obiettivo, poi non ci poniamo limiti".