Centottanta minuti da incubo: il 3-0 di Madrid e il 2-0 di Bologna. Strano il destino di Diego Perotti, l’uomo che grazie ai gol contro Genoa e Qarabag ha spinto la Roma in Champions portando diversi milioni nelle tasche di Pallotta. In premio, l’argentino, 10 mesi fa ottenne un rinnovo con ricco adeguamento fino al 2021 a quasi 3 milioni. Poi, però, il destino di Perotti è cambiato. Il Monito, a 30 anni, è finito improvvisamente sul mercato visto che sulla fascia sinistra oltre ad El Shaarawy è arrivato pure Kluivert. La Roma lo ha offerto a diversi club, soprattutto in Spagna dove a volerlo c’erano Siviglia e Villarreal. Perotti, però, non ne ha voluto sapere. Ora Diego è tornato a disposizione e si sta allenando in gruppo dopo un inizio campionato passato più in infermeria che in campo: prima la distorsione alla caviglia poi il risentimento al bicipite femorale. In tutto più di un mese ai box. Ora è arrivato il momento di riconquistare la fiducia di Di Francesco, e di Monchi.