Un colpo alla Monchi, qualora andasse in porto. Mentre la Roma valuta la possibilità di privarsi in difesa del greco Kostas Manolas, il nuovo direttore sportivo giallorosso ha già messo gli occhi e individuato il profilo migliore per la sua sostituzione nell'immediato, ma soprattutto in prospettiva. Parliamo di Juan Foyth, difensore centrale classe '98 di proprietà dell'Estudiantes, che ha recentemente disputato il Mondiale Under 20 con l'Argentina incappando in una sorprendente eliminazione al primo turno.

LICENZA DI ATTACCARE - Una delusione evidente per la squadra più titolata in questa competizione e per il ragazzo, che è comunque risultato uno degli elementi più convincenti della spedizione. Giocatore di statura importante, fisico longilineo e di piede destro, che può giocare sia sul centrodestra che sul centrosinistra in una linea a 4. Quello che impressiona è la facilità con la quale imposta l'azione e si sgancia in avanti per far ripartire l'azione della propria squadra, doti ereditate dal suo passato da centrocampista offensivo prima e regista davanti alla difesa poi nelle giovanili dell'Estudiantes. Personalità e sicurezza dei propri mezzi completano l'elenco dei pregi, mentre alla voce difetti c'è la tendenza esagerata a risolvere personalmente, negli uno contro uno, ogni situazione senza badare al piazzamento della squadra.

UN PASSATO ALLA KAKA' - Ha disputato soltanto 6 partite nel campionato argentino, debuttando con la prima squadra lo scorso marzo contro il Patronato e diventando una prima scelta al fianco dei più esperti Desabato e Schunke agli ordini dell'ex allenatore Nelson Vivas, che ha contribuito a rifinirlo dal punto di vista dell'attenzione difensiva. Per il suo stile di gioco di difensore con licenza di impostare l'azione, ha dichiarato recentemente di ispirarsi a Hummels e Piqué, ma il suo primo idolo calcistico è l'ex milanista Kakà, del quale provava a copiare il ruolo in campo quando agiva da trequartista. Sul suo talento non esistono dubbi, tanto da attirare anche le attenzioni dell'Atletico Madrid e del Lille su indicazione del Loco Bielsa. La Roma, che ha avuto una buona tradizione recente con i centrali argentini, da Samuel a Fazio passando per Burdisso, incappando invece nella delusione Cufré e Heinze, ha pronti 6,5 milioni di euro per convincere l'Estudiantes. La Roma è su Foyth, un colpo alla Monchi.