Commenta per primo
Si chiude definitivamente la querelle tra la Roma e il Newell’s Old Boys riguardante la cessione di Ezequiel Ponce allo Spartak Mosca, come riporta Il Tempo. Il club argentino nel maggio del 2020 aveva portato la società giallorossa davanti alla Fifa con una richiesta di risarcimento danni da 2,4 milioni di euro per presunte violazioni dell’accordo sulla percentuale di futura rivendita (40%) dell’attaccante, andato in Russia insieme al portiere Romagnoli. ​i sudamericani si sono rivolti al Tas per cercare giustizia e alla fine incasseranno un milione di euro. La decisione è stata presa ieri dal Tribunale dello Sport di Losanna e a Trigoria viene giudicata sorprendente e senza base giuridica, visto che i giudici hanno assegnato un valore di mercato arbitrario al giocatore.