21
Nella Roma che gode c'è chi non trova spazio. Si tratta per esempio di Gonzalo Villar  passato dall’essere il pupillo di Fonseca, al diventare uno scarto di Mourinho come riporta oggi la Repubblica. Il modo di giocare dello spagnolo, che ha nel dna l’estenuante possesso palla di impronta “spagnola”, non piace allo Special One, che chiede ai suoi centrocampisti pochi fronzoli, e verticalizzazioni immediate.   Villar soffre questa situazione, sui social ha dato segnali di disagio rispondendo alle critiche. Riuscendo a digerire con fatica il fatto di essere passato da ben 59 partite disputate in 18 mesi, alla tribuna a Salerno. “È un giocatore di qualità, non può mai essere un problema ma la soluzione“, ha detto pubblicamente Mourinho che, in realtà, ha invece sperato di riuscire a vendere sia lo spagnolo, sia Diawara. Ci si riproverà a gennaio anche perché per Villar c'è l'interesse di un paio di club spagnoli.