1
Come sempre accade nelle partite del tardo pomeriggio, la squadra cena all’Olimpico: così, in zona mista, sfilano subito i giocatori del Feyenoord. Arrivano in dieci, parlano tutti con tutti, chi in ciabatte, chi già docciato, felici, contenti. Quelli della Roma si fanno attendere: Baldissoni va via subito, Sabatini resta lì, il primo giocatore esce alle 21.54. Mapou Yanga-Mbiwa, che con un altro giocatore dal doppio cognome, Kazim Richards, ha vissuto una serata poco tranquilla: "Siamo andati bene nel primo tempo, poi loro hanno preso fiducia, e noi siamo indietreggiati". Non può permettersi di farlo, la Roma, né in una singola partita né in campionato o in Europa League: "Siamo una grande squadra - conclude Mapou - stiamo bene e continueremo a lavorare per vincere. Siamo secondi, il Napoli è ancora dietro di noi. Pensiamo al Verona, poi all’Europa League". Lo riporta La Gazzetta dello Sport.