4
Tra i volti nuovi della stagione della Roma c'è quello di Nicola Zalewski, classe 2002 lanciato da Mourinho che non l'ha più tolto dalla fascia sinistra. Ai microfoni di Sportweek, il gioiello giallorosso ha parlato delle emozioni di giocare in prima squadra e di una stagione indimenticabile conclusa con la vittoria della Conference League: "Se mi avessero chiesto un sogno avrei detto un trofeo internazionale giocando da titolare. Se penso alla stagione appena conclusa mi vengono in mente tante cose. Dall'occasione che mi ha dato Mourinho al lavoro fatto per diventare terzino e giocare in un ruolo che non è il mio naturale, fino all'emozione di una finale nella quale posso essere sembrato timido per la pressione che avevo. E poi per mille motivi extra-campo che hanno reso questa annata molto particolare”.