Commenta per primo

Sono passati più o meno tre anni e mezzo da quando l'entourage di Inler lavorava sodo per far conoscere il giocatore in Europa. Come spesso accade per i giovani di valore, il centrocampista svizzero fu proposto anche a Sabatini, che ai tempi lavorava per la Lazio.

A causa di uno spiacevole inconveniente, l'attuale ds del Palermo non fece in tempo ad accorgersi della bontà del giocatore. Compreso - in ritardo - il talento di Inler, Sabatini allertò Lotito, ma il giocatore si era già accordato con l'Udinese.