32

Altra lite, altro confronto acceso nel post partita di una sfida della Juventus. Ai microfoni di Mediaset Premium è andato in scena il secondo atto di una polemica iniziata dopo la sfida di Champions League persa dalla Juventus contro l'Altetico Madrid. L'allenatore dei bianconeri, Massimiliano Allegri aveva infatto discusso con l'ex allenatore del Milan, Arrigo Sacchi per una visione della partita di coppa completamente discordante. Intervenuto oggi dopo la vittoria contro la Roma questa volta non c'è neanche stato il tempo di analizzare l'incontro che gli animi si sono subito riscaldati. 

"Sicuramente avremo visto la gara diversamente" ha esordito Allegri scatenando subito la reazione di Sacchi: "Non ti fa onore, vista la mia storia e la tua storia. Io sono qui per fare analisi tecniche e non ho mai attaccato nessuno. Credo di meritare rispetto per tante cose. Non ci sto a questo gioco. Ti auguro di riuscire a vincere una Champions League finchè sarai lì (alla Juventus ndr.)". Nello scambio di battute anche Allegri non si è tirato indietro nell'attaccare l'ex allenatore: "Ho fatto una battuta, se non accetti le battute, io non parlo più. Bisogna anche sdrammatizzare. Mi hanno insegnato di ascoltare tutti, chi non reputo al livello faccio il contrario e mi viene facile. Tu Arrigo hai vinto la Champions 25 anni fa e hai cambiato il calcio. Non hai mai attaccato nessuno quando allenavi? 25 anni fa non c'erano neanche le televisioni".