2
Domenica 5 dicembre scade il termine fissato dai trustee Paolo Bertoli e Susanna Isgrò per presentare offerte vincolanti alle partecipazioni societarie della Salernitana, in vista della cessione del club che dovrà necessariamente avvenire entro il 31 dicembre. Pena l'esclusione immediata dal campionato di Serie A per la questione multiproprietà nella stessa Lega, su cui la Figc è stata da subito chiarissima. Sempre secondo la Gazzetta dello Sport, il prezzo minimo è di circa 40 milioni di euro. 

In città si parla di quattro trattative in corso, una della quali - italiana - sembra essere davvero in fase avanzata ed è dunque più che possibile che almeno un’offerta sia formalizzata già entro questo fatidico 5 dicembre. Club e trustee sono però abbottonatissimi. Si attende domani per verificare che cosa ci sarà davvero sul tavolo, quindi scatterà la due diligence per la finalizzazione dell’accordo. Altrimenti bisognerà aspettare ancora, fino alla fine dell’anno, con tempi che diventerebbero a quel punto strettissimi visto che stiamo parlando della cessione di un club di Serie A. La tifoseria, ma a questo punto anche Lotito (e Mezzaroma), già tremano all’idea di dover trascorrere il Natale con il fiato sospeso.