Commenta per primo

Una settimana ancora di attesa e poi la Sampdoria tornerà a raggrupparsi per iniziare la nuova stagione. Il 9 luglio tutti a Bogliasco, poi la partenza per Bardonecchia per un ritiro lungo e faticoso. Delio Rossi ha già in mente il modulo da adottare. Si ripartirà dalla difesa a tre per proseguire con un centrocampo a cinque a sostenere la coppia di attacco. Unica variazione può essere un tridente offensivo con Sansone ed Eder insieme ad una punta di peso. Bardonecchia è vicina ma il tecnico al momento ha almeno tre buchi da riempire nello schieramento titolare. Per questo non sarà una settimana facile per Carlo Osti, pressato anche dal presidente Garrone per cercare di dare a Delio Rossi la squadra “tipo” in tempo per il ritiro. Cosa manca a questa Samp? Una punta e i due esterni del centrocampo. Per il primo ruolo si continuerà a trattare Gabbiadini, nome che piace molto a Delio Rossi ma per cui la telenovela sembra non avere fine. La Juve non molla, vuole 2,5 milioni più Zaza, la Samp ritiene la valutazione per la metà del cartellino tropo alta e passa al contrattacco: se non si troverà una soluzione in tempi brevi Zaza partirà per il ritiro. Altre piste sembrano non esserci, per Paulinho si aspetterà che la richiesta di Spinelli cali, mentre Rebic costa decisamente troppo.

Se l’attaccante è un rebus ancora più intricata è la situazione degli esterni. Per Lorenzo De Silvestri la trattativa si complica, l’atteso passa indietro della Fiorentina non è arrivata e adesso Torino e Atalanta ci provano. Carlo Osti non teme però gli avversari, ha dalla sua la volontà del giocatore di vestirsi di blucerchiato e vuole convincere i viola ad abbassare le pretese puntando anche sulla scadenza del contratto fissata per giugno 2014. Magari non partirà subito per il ritiro ma sarà lui l’esterno destro di Delio Rossi. La corsa alla fascia mancina è invece ancora lunga e incerta. Llama,Dossena, Mesbah, Brivio e De Ceglie. Questi i cinque candidati al momento ma il nome giusto potrebbe anche arrivare dall’estero. Tappare il “buco” in quella zona di campo richiederà forse ancora più tempo che risolvere il rebus attacco. Meno sette giorni e la squadra titolare ancora non è fatta, Delio Rossi inizierà a lavorare con quello che ha ma da Bardonecchia terrà l’orecchio ben teso alle notizie di mercato.