Mercato - tanto - ma anche pianificazione e futuro, soprattutto a livello dirigenziale. Il summit di ieri della Sampdoria a Roma è servito per fare il punto in vista delle numerose trattative previste per l'estate, ma si è parlato anche del rinnovo di contratto per chi queste operazioni dovrà condurle, ossia il direttore sportivo blucerchiato Carlo Osti è il responsabile dell'Area Tecnica Daniele Pradè

Entrambi i dirigenti doriani a giugno si ritroveranno svincolati. È probabile che nella riunione plenaria della Samp, alla presenza del presidente Ferrero e dell' avvocato Antonio Romei, si sia parlato anche del possibile rinnovo da sottoporre a Osti e a Pradè. L'ex ds della Fiorentina è a Genova da due stagioni, mentre Osti è ormai una delle colonne della Samp. Il direttore sostituì Sensibile nel dicembre 2012, e ormai da cinque anni ricopre la sua carica a Corte Lambruschini, facendosi apprezzare da tutti gli addetti ai lavori. Ostia vissuto anche la delicata fase di transizione tra le due proprietà, da Garrone a Ferrero, trovando da subito l'intesa con il nuovo patron blucerchiato.