La Sampdoria a breve perderà il suo portiere titolare: Emiliano Viviano è pronto a salutare, diretto verso Parma dove troverà ad attenderlo un contratto triennale. Marco Giampaolo vuole un portiere diverso, per 'motivazioni strettamente tecniche', e la dirigenza blucerchiata è alla ricerca di un numero uno affidabile e in linea con le richieste dell'allenatore. 

Il sogno della Samp è Lukasz Skorupski della Roma, che Giampaolo ha già allenato ad Empoli. Varie squadre sono interessate al polacco, che però è attualmente 'prigioniero' dell'alta valutazione fatta dai giallorossi per il suo cartellino: Monchi chiede 10 milioni di euro, cifra che per la Samp in questo momento è troppo elevata. La mancata convocazione per il Mondiale potrebbe limare verso il basso le richieste capitoline, e in quel caso la Samp potrebbe tornare alla carica per il portiere classe 1991. Più praticabile invece la pista che conduce a Sportiello: la Fiorentina non lo riscatterà dall'Atalanta per 5,5 milioni, il Doria ha un ottimo rapporto con l'agente Riso - si sono visti ieri - e le richieste economiche delle varie parti in causa sembrano decisamente più abbordabili per il club di Corte Lambruschini.

Attenzione anche alla situazione relativa al secondo portiere: Ferrero può riscattare Belec per circa 500mila euro, ma l'ex portiere del Benevento potrebbe cercare una destinazione che gli consenta di giocare con continuità. Si era parlato anche di un possibile ritorno di Puggioni, ma c'è un'altra idea che intriga la Samp. Gli uomini mercato di Corte Lambruschini potrebbero decidere di portare a Genova un portiere giovane, con buoni margini di miglioramento, per farlo crescere all'ombra di un portiere più esperto. Uno dei nomi che circolano è quello di Emil Audero, estremo difensore classe 1997 la scorsa stagione a Venezia ma di proprietà della Juventus.