La sconfitta di Crotone non è andata giù al presidente della Sampdoria Massimo Ferrero. Il patron blucerchiato viene descritto come letteralmente infuriato dai testimoni oculari presenti allo Scida, e che hanno potuto vederlo nell'immediato post match. Qualche anticipazione si era avuta già allo scadere del primo tempo: sul 3 a 0 per i padroni di casa, Ferrero si era precipitato negli spogliatoi per provare a scuotere la squadra. Il numero uno doriano alla fine non sarebbe entrato nella stanza dei giocatori come già fatto al Vigorito, e avrebbe contenuto la sua ira evitando di replicare la sfuriata di Benevento. Il Viperetta si sarebbe limitato soltanto a qualche occhiataccia e ad una richiesta di spiegazioni rivolta ad alcuni dirigenti. Secondo Ferrero una scenata in quel momento si sarebbe rivelata molto probabilmente controproducente. 

Il presidente della Samp nel post partita ha schivato che le telecamere e i taccuini dei giornalisti, cosa abbastanza inusuale considerando il personaggio estremamente 'mediatico'. L'imprenditore romano avrebbe rilasciato soltanto una dichiarazione stringata, riportata da Il Secolo XIX: "I tifosi hanno ragione, ma io sono più arrabbiato di loro" avrebbe detto Ferrero. "Dobbiamo capire cosa c'è che non va e battere l'Inter". Quando il numero uno di Corte Lambruschini ha lasciato lo stadio invece pare continuasse a ripetere: "Abbiamo preso 7 gol da Benevento e Crotone, solo noi ne siamo capaci...". A questo punto si attende l'incontro tra Ferrero, Giampaolo e la squadra. Il faccia a faccia dovrebbe andare in scena già domani, quando il presidente è atteso al Mugnaini.