Alla fine, il tanto atteso rilancio per la Sampdoria da parte di Gianluca Vialli sarebbe arrivato: dopo il controsorpasso operato da Aquilor qualche settimana fa, i componenti della cordata guidata dall'ex bomber blucerchiato avrebbero presentato all'advisor Mediobanca una nuova offerta, equivalente a quella formulata da Aquilor.

Secondo Il Secolo XIX, le due proposte sarebbero entrambe da 120 milioni di euro. Quella di Aquilor sarebbe strutturata con una base fissa da 90 milioni, mentre altri 30 sarebbero a garanzia dei debiti. Gli inglesi in questi giorni starebbero continuando la stesura dell'ormai famoso preliminare d'acquisto per ratificare l'accordo 'verbale' già trovato con Corte Lambruschini.

Diversa l'offerta del gruppo Vialli: in questo caso la parte fissa sarebbe più bassa, mentre l'importo restante sarebbe legato al raggiungimento di certi obiettivi nelle stagioni successive. La decisione adesso logicamente spetterà a Ferrero, che dovrà decidere se accettare la proposta di Vialli o quella di Mediobanca, o se invece respingere entrambi gli assalti alla Samp e continuare la sua avventura alla guida del club blucerchiato.