Commenta per primo

Udinese, Debrecen e Bologna. In una settimana la Sampdoria ha la possibilità di dare una svolta alla sua stagione. Fino adesso i blucerchiati hanno alternato buone partite a momenti di smarrimento, vedi i gol presi negli ultimi minuti contro Lazio, PSV e Werder. Ora grazie anche al calendario che le mette di fronte tre compagini di valore non altissimo, è giunto il momento di tornare protagonisti. Domenica a Marassi arriva un'Udinese in piena crisi: Guidolin è in bilico e la squadra sembra non riuscire a togliersi di dosso quell'ansia da prestazione che non gli ha ancora permesso di vincere in questa stagione. Non sarà facile ma avversario migliore per tornare alla vittoria per la Samp forse non c'era.

Di Carlo, peraltro, potrà contare di nuovo sulla sua coppia gol Cassano e Pazzini. E' ancora una volta a loro che si chiedono le giocate per svoltare. Il 'Pazzo' non ha ancora fatto centro in campionato: ovviamente nessun processo, ma sicuramente questa statistica gli servirà per trovare grandi stimoli. Cassano ha ripreso fiato dopo un primo periodo di stagione passato in apnea tra Sampdoria e Nazionale. Le voci - infondate - che sono arrivate su possibili malumori non hanno destabilizzato né lui né l'ambiente che spera di ritrovarlo più forte di prima.

Non solo i gemelli del gol: Di Carlo dovrà attingere a tutta la propria rosa se vorrà accelerare anche in Europa. Contro il Debrecen, avversario che appare il più facile del girone, ci sarà bisogno dei tanti giovani di qualità che ci sono in rosa. Marilungo, Pozzi, Cacciatore, Obiang, Koman e Volta dovranno esser pronti a prendere il posto dei titolari, che nel frattempo ricaricheranno le pile in vista di Bologna. Tutto in una settimana? No di certo, però ottenendo buoni risultati la Samp potrebbe iniziare a spiccare il volo, proprio come successe l'anno scorso, già ad inizio stagione. Così facendo, il mix tra entusiasmo e tranquillità potrebbe spianare la strada per un'altra annata da protagonista.