9
Non solo emozioni e risate a Sanremo, dove come ogni anno c’è spazio anche per qualche polemica. Ad alzare il polverone stavolta è il cantante Morgan, fondatore ed ex leader dei Bluvertigo che quest’anno duetta con Bugo. 

IL MOTIVO - Stamattina i dirigenti del Festival si sono svegliati con una bella lettera da parte degli avvocati del cantante ma scritta di suo pugno, dove mette in dubbio la sua esibizione stasera al Festival. Morgan punta il dito contro l’organizzazione del Festival, e nello specifico si lamenta di: “Un calvario creato da reali ostacoli concretizzati in continue azioni di sabotaggio che porteranno alla situazione incresciosa che oggi, il giorno in cui dovrà andare in scena la cosa, non gli è stata concessa una sola prova”. Stasera Morgan dovrebbe eseguire ‘Lontano dagli occhi’ di Sergio Endrigo nel doppio ruolo di cantante e direttore d’orchestra, insieme al compagno Bugo. 
LE CONDIZIONI - Il messaggio di Morgan è chiaro e diretto: non si esibirà se non alle sue condizioni: vuole recuperare le due prove perse per colpa - a sua detta - dell’organizzazione, suonare al pianoforte ed essere affiancato da Valentino Corvino nella preparazione dell’orchestra. Altro paletto che mette il cantante: devono essere solo il consiglio d’amministrazione Rai e Amadeus ad approvare le condizioni. In Rai stanno lavorando per trovare una soluzione a quello che ormai è diventato il vero e proprio caso della 70º edizione del Festival di Sanremo. Morgan alza la voce e non ci sta, stasera potrebbe non presentarsi sul palco dell’Ariston.