Ieri l'ufficialità di Maurizio Sarri come nuovo allenatore della Juventus ha scatenato le reazioni del mondo del pallone. Spaccato il mondo bianconero, chi entusiasta per l'arrivo del tecnico ex Chelsea chi invece contrariato dal mancato ingaggio di altri profili (su tutti il sogno Guardiola), compatto invece quello del Napoli: tutti uniti contro il traditore. Furia dei tifosi azzurri sui social, ma non solo perché nel pieno centro storico del capoluogo campano è comparso uno striscione decisamente eloquente: "​​Un comandante di valore non cade in disonore. Ti sei venduto la dignità a chi ha il Palazzo di proprietà". Firmato dal gruppo Anima Azzurra, che ha poi pubblicato le immagini sui propri canali social.

Se Conte all'Inter aveva già infuocato ulteriormente la sfida tra i nerazzurri e la Juve, l'approdo di Sarri sulla panchina bianconera è uno smacco che infiamma ulteriormente la faida con il Napoli, desideroso di battere la Vecchia Signora non solo per spodestarla e per la rivalità storica che li divide, ma anche per 'vendicarsi' del comandante traditore.