118
Al centro di tutto. Del progetto Juve, delle idee tattiche di Sarri. Cristiano Ronaldo è in vacanza, sta ricaricando le pile in vista della seconda stagione in bianconero, e proprio al mare è stato raggiunto da Paratici e dal suo nuovo allenatore per discutere e pianificare il futuro. Nell'incontro si sono affrontati tanti temi, tra i quali la posizione in campo del portoghese, per il quale l'ex guida del Chelsea ha un'idea precisa: attaccante centrale. Niente sacrificio sugli esterni, niente uomo di raccordo e di invenzione alle spalle di una punta, CR7 avrà il compito solo di stare là davanti e di fare gol. Come è già successo nel Portogallo e nell'ultima parte dell'avventura al Real Madrid.

MEGLIO DEL PIPITA - Sarri vuole aiutare Ronaldo a superare il record di gol stagionali segnati in Serie A da Higuain, 36 nella stagione 2015-2016, un obiettivo che il diretto interessato ovviamente condivide. Per questo motivo, in attesa del campo, si è detto disponibile a seguire il credo del suo nuovo allenatore. L'uomo che ha reso grande Napoli vede il cinque volte Pallone d'Oro come il Mertens del 2016-2017, capace di trovare 28 volte la via del gol in 35 match. Una punta in grado di svariare sul fronte offensivo e di muoversi tra le linee, aiutato dal lavoro di due esterni rapidi, precisi e in grado di sacrificarsi. Per mettere nelle condizioni di CR7 di centrare un nuovo record.