Commenta per primo

E' strano che un allenatore, come Eusebio di Francesco, ammetta alla vigilia della prima giornata di campionato una pecca di una neopromossa, come il Sassuolo del presidente Squinzi. Solitamente prevale l'entusiasmo, la voglia di strafare, invece Di Francesco esterna un'analisi molto lucida e onesta.

"Abbiamo voglia di partire col piede giusto e in settimana dai ragazzi ho avuto importanti segnali, li ho visti molto attenti e concentrati. Si solo allenati molto intensamente dal punto di vista fisico, ma domani speriamo di smaltire presto l'emozione dell'esordio in serie A, dato che molti sono proprio alla prima esperienza in questa serie. Le motivazioni sono alte ma la concentrazione non è al 100% e non lo potrà essere, ma siamo in crescita costante di condizione. Del Torino temo Ciro Immobile che reputo il più pericoloso".