876


L'occasione era ghiotta, portarsi a -1 dal terzo posto e blindare quasi definitivamente la qualificazione alla Champions League dell'anno prossimo: la Juve non sbaglia, ora mancano 6 punti in 4 partite per l'ufficialità. I bianconeri di Massimiliano Allegri vincono 2-1 all'88' questa sera, alle 20.45 al Mapei Stadium di Reggio Emilia, contro il Sassuolo di Alessio Dionisi, con i gol di Raspadori (10 in stagione) e Dybala in un ipotetico passaggio di consegne, con quello decisivo di Kean all'88', nel posticipo del Monday Night che ha chiuso la 34esima giornata di Serie A, la 15esima di ritorno. I bianconeri, reduci dalla qualificazione alla finale di Coppa Italia e da quattro vittorie nelle ultime sei in campionato, approfittano dei passi falsi delle inseguitrici, Roma, Lazio e Fiorentina, per portarsi a +8 sul quinto posto, e della sconfitta del Napoli a Empoli, con il terzo posto ora a 1 punto di distanza. Coriacei ancora una volta i neroverdi, che avevano  già giustiziato diverse grandi del nostro campionato, tra cui Inter, Milan e proprio Juve a Torino all'andata, con il gol di Maxime Lopez: gli emiliani non agguantano il Verona, in nona posizione, ma continuano a mettere in mostra i propri gioielli in vista del prossimo mercato, tra cui i giovani Raspadori, Frattesi e Scamacca, che interessano proprio alla Juve e che si sono resi pericolosi questa sera. Senza gol la sfida nella sfida, quella tra Dusan Vlahovic, che però è partito dalla panchina, e Mimmo Berardi, autore di un assist, 23 e 14 gol finora. Per Dybala gol numero 81 con la Juve, come Cristiano Ronaldo.


DOPO LA PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER IL COMMENTO VIDEO DEL DIRETTORE GIANNI VISNADI E PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO A CURA DI ALBERTO CERRUTI PER 100° MINUTO​-