Calciomercato.com

Sassuolo, le pagelle di CM: Berardi fa esultare Dionisi, dietro soffrono Viti e Tressoldi

Sassuolo, le pagelle di CM: Berardi fa esultare Dionisi, dietro soffrono Viti e Tressoldi

  • Carlo Alberto Pazienza
Empoli-Sassuolo 3-4

Consigli 6: incolpevole sui gol azzurri.

Toljan 6,5: pennella l’assist per l’inzuccata di Matheus Henrique, salva a porta vuota una conclusione a botta sicura di Cancellieri

Tressoldi 5: in difficoltà in più occasioni, sbaglia entrambe le scelte nell’azione che porta al gol di Fazzini. 

Erlic 6: gioca una gara attenta e senza evidenti sbavature. 

Viti 5: causa un rigore ingenuo commettendo fallo su Cambiaghi e soffre l’esterno azzurro per tutta la gara. Esce per infortunio. 

(Dal 10’ st Vina 6: la sua deviazione su tiro di Kovalenko mette fuori causa Consigli, si riscatta servendo l’assist vittoria a Berardi). 

Boloca 6,5: protagonista del centrocampo neroverde, gioca una quantità infinita di palloni e quasi sempre nel modo giusto.

Matheus Henrique 7: tecnicamente ha qualcosa in più degli altri 21 in campo e lo fa vedere, sceglie alla grande in tempo per buttarsi in area e colpire di testa per il momentaneo 2-1. 

Berardi 7,5: dopo un primo tempo sornione, si scatena nella ripresa. Due gol e un palo che permettono al Sassuolo di ripartire e di portare a casa tre punti pesantissimi. 

(Dal 48’ st Pedersen sv)

Thorstvedt 6: ci mette voglia e grande fisicità, giocatore ritrovato rispetto alla scorsa stagione.

(Dal 34’ Bajrami sv).

Laurientè 6: suo il corner che manda a segno Pinamonti. Sparisce un po’ nella parte centrale del match, ma la sua velocità nel finale risulta determinante in qualche contropiede. 

(Dal 33’ st Castillejo sv)

Pinamonti 6,5: segna e non esulta con un colpo di testa da vero numero 9, aiuta la squadra con tannato lavoro sporco.

(Dal 33’ st Mulattieri sv).


All. Dionisi 6,5: vittoria sofferta ma importantissima per la squadra squadra, che si toglie dai bassifondi della classifica e può guardare avanti con un po’ di fiducia. Il gioco tutto sommato c’è, la qualità anche: dietro però si balla e neanche poco.

Altre notizie