Ieri sera si è disputata la semifinale di ritorno della Coppa Italia Primavera tra Napoli e Juventus. Dopo l’1 a 1 dello Juventus Stadium i bianconeri sono riusciti a espugnare il San Paolo vincendo per 2 a 1 ai tempi supplementari e aggiudicandosi quindi la manifestazione. Nella squadra di Baroni sono scesi in campo giocatori davvero importanti che potrebbero rappresentare il futuro della Vecchia Signora. Tra questi troviamo Schiavone, Beltrame e Padovan.

Andrea Schiavone nasce a Torino nel 1993. È un centrocampista centrale, regista. È destro. Alto circa 1,80, è cresciuto muscolarmente negli ultimi tempi ed è ora dotato di un buon fisico. Si sa destreggiare anche nel gioco aereo. Riesce a mettere in campo un buon dinamismo ed è abile nel contrasto. I suoi punti forti sono la capacità di regia, di impostazione e la visione di gioco. Possiede un buon destro. È il capitano della Juventus Primavera. Vanta presenze nelle under 16, 17, 19 (1 rete), 20.

Stefano Beltrame nasce a Biella nel 1993. È una seconda punta, ma può giocare anche al centro dell’attacco o trequartista. È destro. Alto 1,83, pesa circa 72 kg, è dotato di un fisico slanciato. È molto rapido in particolare nei primi metri. Ha classe ed è molto capace tecnicamente. Bravo nel saltare l’uomo, è difficile fermarlo quando punta l’avversario. Oltre a tutto ciò possiede anche una buona intelligenza tattica che gli consente di trovare spesso giocate importanti, di farsi trovare nella giusta posizione e di ricoprire più di un ruolo dell’attacco. Nell’attuale campionato Primavera ha realizzato 9 reti in 16 turni e ha siglato marcature prestigiose nella Next Generation Series. Vanta presenze in under 18 (2 reti), 19 (3 reti),20.

Stefano Padovan nasce a Torino nel 1994. È una punta centrale. È mancino. Alto 1,82, pesa circa 73 kg, ha una buona struttura fisica. È abile nel gioco aereo, nelle sponde, nel difendere il pallone e fare salire la squadra. È bravo tecnicamente ed è dotato di un buon sinistro. In area di rigore si muove molto bene e ha un grande senso del gol. Nel campionato Primavera, in 16 presenze ha segnato 16 reti. Ha tutte le caratteristiche necessarie a un forte attaccante centrale. La sua intesa con Beltrame è magnifica. Vanta presenze nelle under 16 (1 gol), 17 (1 gol), 18 (3 gol), 19 (2 gol).