177
Stefano Sensi piace davvero a tutti. Perché a Sassuolo ha vissuto una stagione da protagonista, la Nazionale lo ha valorizzato con Mancini che stravede per lui; il Milan nei continui incontri di questi giorni è arrivato ad offrire un prestito con obbligo di riscatto a 15 milioni, possibile che la durata del prestito sia biennale. Insomma, una modalità comoda per rinviare il pagamento ma avere subito il centrocampista azzurro. Ad oggi però la richiesta del Sassuolo è ancora superiore e non convince questa formula, l'a.d. Carnevali vuole almeno 20 milioni con condizioni differenti.


L'INTER E IL GIOCATORE - Con Maldini che spinge per avere Sensi ma non trova ancora l'accordo, l'Inter ha preso informazioni nei continui appuntamenti col Sassuolo. L'asse tra Marotta e Carnevali è solidissimo, si parla del riscatto (sicuro) di Politano e così  è spuntata l'idea Sensi al posto di Borja Valero se venisse ceduto. L'Inter si è mossa e si inserirebbe se il Milan non dovesse chiudere, i rossoneri hanno infatti la priorità dal giocatore. Da mesi Sensi ha detto sì al Diavolo, il contratto da 5 anni è già pronto e l'agente Riso si è portato avanti da tempo col Milan. Ecco perché l'Inter adesso è in seconda fila, aspetta e valuta, Sensi potrebbe rientrare in un dialogo legato ad alcuni giovani al Sassuolo dall'Inter che farebbe plusvalenza. Ma Stefano aspetta il Milan che ora dovrà scegliere, chiudere aumentando l'offerta o frenare definitivamente. L'Inter è alla finestra, non troppo calda ma interessata.