466
Due partite di campionato in Serie A previste nel week-end sono a rischio: Napoli-Salernitana e Venezia-Inter. Nonostante il nuovo protocollo anti-Covid per lo sport appena entrato in vigore dopo le approvazioni di Cts, Conferenza Stato-Regioni e ministero della Salute. 

IL REGOLAMENTO - Le Asl possono bloccare l'intero gruppo squadra nel caso in cui si raggiunga un numero di giocatori positivi superiore al 35% dei componenti. Ieri la Figc ha stabilito che il numero dei calciatori per rosa da cui calcolare questa percentuale è di 25 e quindi sono tollerati fino a 8 positivi, ma da 9 in poi scatta lo stop. 
I CASI - Domenica alle ore 15 è in programma il derby campano Napoli-Salernitana. Quest'ultimo club ha già 8 calciatori positivi e in giornata effettuerà un nuovo giro di tamponi per verificare eventuali negativizzazioni o altre positività. 
Sabato alle ore 18 è in calendario Inter-Venezia. Il club lagunare aveva già 4 tesserati positivi al Covid, ieri ne ha rilevati altri coi tamponi rapidi e poi ha effettuato un giro di tamponi molecolari, i cui risultati sono arrivati noti oggi con 10 nuove positività per un totale di 14 casi. Secondo le prime indiscrezioni, di questi 6 sarebbero membri dello staff e 8 i calciatori della prima squadra. 

IL COMUNICATO - Il Venezia comunica che, oltre ai casi fatti registrare in data 15 gennaio, durante i test eseguiti quotidianamente dal gruppo squadra negli ultimi giorni, sono emerse 10 positività al Covid 19. In totale sono quindi 14 i positivi nel gruppo squadra. Informate le autorità sanitarie competenti, i tesserati sono stati prontamente posti in isolamento secondo le attuali normative e seguiranno le procedure previste dal protocollo sanitario.