156
Vince il Napoli, ribaltando il Benevento, nel pomeriggio dei fratelli Insigne. Inzaghi ritrova l'ex compagno Gattuso, Roberto sfida il fratello più grande Lorenzo, ed è proprio lui, il piccolo di famiglia, a stappare il match: corsa di Lapadula, scarico all'indietro, stop e tiro del talento scuola Napoli diventato grande a Benevento, che esplode la sua gioia in un pianto commovente. Inzaghi sembra, nei primi 45', mettere in scacco l'ex compagno di tante vittorie, ma nella ripresa cambia tutto. 

Napoli aggressivo, più veloce e più cattivo, nel segno dell'altro Insigne, Lorenzo. Prima il gol annullato per fuorigioco, poi un mancino da urlo che bacia l'incrocio dei pali e finisce dentro: è 1-1. E' un'altra partita. Inzaghi si chiude togliendo un contrariato Caprari, Gattuso offende mettendo Petagna con Osimhen, e proprio l'ex Spal, servito dall'altro neoentrato Politano, col destro buca un impreciso Montipò, super fino a quel momento. Il Benevento si fa rimontare, il Napoli torna a vincere dopo lo stop europeo. E riprende la sua corsa in Serie A. .