La sblocca Kouamé, poi il nubifragio e la rimonta. Il Napoli di Carlo Ancelotti vince 2-1 in rimonta a Marassi. Parte forte il Genoa, nonostante sia la squadra ospite a sfiorare la rete con il palo di Insigne. Poco dopo, il vantaggio dei padroni di casa guidati da Juric: cross di Romulo dalla destra, Kouamé svetta tra Hysaj e Albiol e con un colpo di testa batte Ospina. Milik sfiora il pareggio poco prima del 45’, ma Radu salva miracolosamente il Genoa.

A inizio ripresa, subito due cambi per Ancelotti, che inserisce Mertens e Fabian Ruiz per Milik e Zielinski. Al 59’, però, la pioggia diventa la vera protagonista del match. Nubifragio al Ferraris, partita sospesa per alcuni minuti, fino alla ripresa del gioco su un campo quasi impraticabile in alcuni punti. Proprio Mertens e Ruiz creano il gol del pareggio: tacco del belga per lo spagnolo che batte Radu con un bel mancino, è 1-1. Le due squadre faticano a giocare per le condizioni del campo, la partita s’innervosisce fino al 2-1. Punizione di Mario Rui, Biraschi devia nella propria porta. Proteste del Genoa per una presunta spunta di Albiol, ma l’arbitro Abisso e il Var convalidano la rete. Tre punti pesanti per il Napoli, che adesso è a tre punti dalla Juventus capolista e momentaneamente a più tre sull’Inter che domani sarà impegnata sul campo dell’Atalanta.