Calciomercato.com

Gatti lancia ancora la Juve: 1-0 al Napoli, Allegri torna davanti all'Inter

Gatti lancia ancora la Juve: 1-0 al Napoli, Allegri torna davanti all'Inter

  • Redazione CM
  • 538
La Juventus non si ferma, vince ancora di corto muso e si riporta momentaneamente in vetta alla classifica: 1-0 al Napoli, la rete di Federico Gatti (secondo gol consecutivo dopo quello al Monza) vale il decimo risultato utile per i bianconeri. La squadra di Massimiliano Allegri si porta così a 36 punti, +1 sull'Inter attesa dalla sfida con l'Udinese e +12 sugli azzurri di Walter Mazzarri, alla seconda sconfitta consecutiva (terza contando quella contro il Real Madrid in Champions League, tre ko di fila non accadevano dal 2016 sotto la gestione Sarri) e che alla fine della 15ª giornata di Serie A saranno certamente fuori dalle prime quattro, scavalcati da una tra Roma e Fiorentina avversarie nel turno.

LA PARTITA - Allegri ritrova Danilo dal 1' in difesa, si affida a Locatelli in cabina di regia con Chiesa e Vlahovic a guidare l'attacco. Mazzarri risponde con Juan Jesus, Zielinski e Osimhen titolari. Neanche un minuto di gioco e una punizione dalla trequarti fa venire un primo brivido a Szczesny, Danilo di testa risolve la situazione deviando il tiro-cross in calcio d'angolo. La risposta della Juve arriva al 7' con Cambiaso, che entra in area ma con il sinistro non trova la porta. All'8' ancora Napoli pericoloso con il cross di Di Lorenzo, Szczesny blocca sulla linea di porta non senza difficoltà. Un minuto dopo gli azzurri spaventano di nuovo i padroni di casa con Politano, il suo mancino a giro non esce di molto a lato. I bianconeri reagiscono, ma su un cross interessante dalla destra Rabiot non trova l'impatto con il pallone. Al 19' grandissima occasione per la Juve: Chiesa inventa per Vlahovic, il serbo controlla e calcia ma Natan si immola con il corpo e blocca la conclusione, poi Meret anticipa coraggiosamente McKennie che tenta la rovesciata per ribadire in rete. Un minuto dopo altra incursione pericolosa di Chiesa, murato in corner da Lobotka al momento del cross. Al 28' il Napoli recrimina, perché Kvaratskhelia si divora una clamorosa palla gol: lancio lungo dalla difesa di Zielinski, fa tutto bene Osimhen che gestisce il pallone, evita Bremer e mette il georgiano solo davanti a Szczesny con tanto tempo per ragionare, ma Kvara sciupa malamente calciando alto. Al 39' di nuovo Napoli vicinissimo al gol sugli sviluppi di una punizione: dopo una carambola il pallone arriva a Di Lorenzo che calcia a botta sicura a pochi passi dalla linea di porta, il riflesso di Szczesny è impressionante e con la mano riesce a respingere la conclusione difendendo lo 0-0. Scintille nel finale di tempo, con Kvaratskhelia che viene ammonito per una reazione su provocazione di Gatti (il difensore bianconero prova a strappare il pallone dalle mani del georgiano, che reagisce scagliandoglielo addosso), e si va negli spogliatoi sullo 0-0. La ripresa si apre senza cambi e con una conclusione dalla distanza di Zielinski, alta. Al 49' la Juve va vicina al gol: pallone recuperato da Locatelli, ripartenza bianconera, il pallone arriva al limite dell'area a McKennie che con il sinistro colpisce il palo alla sinistra di Meret, Orsato poi ferma tutto per fuorigioco. E al 51' la Juve passa: cross dalla destra di Cambiaso, Gatti svetta e di testa fa 1-0, trovando la seconda rete consecutiva dopo quella decisiva realizzata al Monza e il terzo gol in questa Serie A, miglior difensore in questo campionato. Il Napoli reagisce e al 55' ci prova Politano, la sua conclusione di mancino viene deviata in corner. Al 64', dopo un rigore invocato dalla Juve per mani di Di Lorenzo sul colpo di testa di Bremer, Mazzarri effettua il primo cambio mandando in campo Elmas per Zielinski, ma a rendersi pericolosa è ancora la squadra di casa con una conclusione dalla distanza di Chiesa alta non di molto.  Al 70' colpo per la Juve, che perde Vlahovic (problema muscolare, entra Milik). E rischia di perdere anche il vantaggio: clamoroso errore in rinvio di Szczesny che calcia il pallone sui piedi di Politano, assist per Osimhen che fa 1-1 ma la rete viene annullata per fuorigioco dell'attaccante nigeriano. Al 74' doppia sostituzione per il Napoli, con Zanoli e Raspadori che rilevano Natan e Politano. All'83' è Allegri a cambiare, con Kean e Alex Sandro al posto di Chiesa e Kostic. Il Napoli spinge per pareggiare, all'84' Juan Jesus gira di testa sul cross di Kvaratskhelia ma non trova la porta. All'86' ultime cartucce Napoli: fuori Lobotka e Kvaratskhelia, dentro Cajuste e Simeone. Al 92' ultimi cambi Juve, fuori uno stremato McKennie e Cambiaso per Iling-Junior e Rugani. La Juve resista: 1-0 al Napoli, bianconeri primi in classifica almeno per una notte.





 

Altre notizie