339
La Juve si riporta momentaneamente in testa alla classifica di Serie A. Il Verona passa a sorpresa in vantaggio all’Allianz Stadium con Miguel Veloso, ma la squadra di Maurizio Sarri ribalta il risultato grazie ai gol di Aaron Ramsey - il primo in bianconero - e Cristiano Ronaldo: finisce 2-1 per la Juventus contro un Verona sfortunato (tre i legni colpiti). Sarri dall’inizio schiera Buffon in porta; Danilo, Bonucci, Demiral e Alex Sandro in difesa; a centrocampo Ramsey, Bentancur e Matuidi; davanti il tridente con Cuadrado, Dybala e Ronaldo. Nel Verona, Juric conferma l’undici anti-Milan fatta eccezione per Di Carmine al posto dello squalificato Stepinski in attacco.


La prima occasione del match è di Ronaldo, che al 14’ calcia a rete: palla alta sopra la traversa. Al 19’, Demiral stende Di Carmine: è rigore per il Verona. Di Carmine colpisce il palo, sulla ribattuta Lazovic tira sulla traversa. Sugli sviluppi dell’azione, segna Miguel Veloso il vantaggio: splendido mancino dalla distanza a superare un incolpevole Buffon. Al 30’ Ronaldo ci prova ancora, ma il tiro finisce sul fondo. Un minuto dopo, ecco il pareggio dei bianconeri: Ronaldo serve Ramsey che calcia da lontano, il tiro dopo una deviazione supera Silvestri. Termina sull’1-1 il primo tempo.

Nella ripresa, la Juve passa subito in vantaggio Gunter stende in area Cuadrado, Ronaldo si presenta sul dischetto e spiazza Silvestri per il 2-1. Al 51’, Sarri fa il primo cambio: fuori Bentancur, dentro Pjanic nel ruolo di regista. La Juve accelera e cerca il gol con Ramsey e Dybala, ma i tiri non sono precisi. Juric inserisce Pessina per Verre, Sarri regala al gallese la prima standing ovation: al suo posto entra Khedira. Zaccagni prova la conclusione dalla distanza per il pareggio, ma Buffon risponde presente. Verona ancora a un passo dal pareggio: punizione da posizione defilata battuta da Veloso, il pallone arriva a Di Carmine che calcia a colpo sicuro da pochi passi: Bonucci respinge il pallone con la schiena e salva i bianconeri. Al 72’, fuori Dybala e dentro Higuain per la Juventus. Altro pericolo da corner con il mancino di Veloso, ma Buffon allontana il pallone. Al 90’, il Verona va a un passo dal pareggio: doppia occasione prima con Lazovic, su cui risponde presente Buffon, e poi con Veloso che colpisce il palo esterno col suo mancino. Nel finale, da segnalare l'espulsione di Kumbulla per doppia ammonizione (su Matuidi il secondo fallo). La Juve vince a fatica 2-1 contro il Verona, decidono Ramsey e Ronaldo.