315
È Lazio-Juventus il big match del sabato di Serie A. La squadra di Inzaghi ospita quella di Sarri, si affrontano dunque la terza e la seconda forza del campionato. L’arbitro della sfida è Fabbri, gli assistenti sono Meli e Passeri. Di seguito gli episodi da moviola della gara dell’Olimpico analizzati dalla redazione di calciomercato.com

LAZIO – JUVENTUS Sabato 07/12 h. 20.45
FABBRI
MELI – PASSERI 
IV: MASSA 
VAR: IRRATI 
AVAR: TOLFO

94' - Ammonito Caicedo per essersi tolto la maglia dopo aver segnato il gol del 3-1. 

86' - Ammonito Leiva per un intervento in gioco pericoloso ai danni di Pjanic. Gamba alta del brasiliano che rischia di colpire il bosniaco sul costato. 

81' - Immobile cade al limite dell'area dopo un contatto con Bonucci, ma il difensore bianconero è fermo: è l'attaccante della Lazio a cercare il contatto e il fallo. Fa bene Fabbri a lasciar proseguire il gioco.

77' - Calcio di rigore per la Lazio. Szczesny stende Correa in area, il contatto è evidente e Fabbri non ha dubbi ad assegnare il penalty per i biancocelesti. Giusta anche l'ammonizione per il portiere polacco. Silent check del Var a confermare la decisione di Fabbri. 

70' - Espulso Cuadrado col Var. Lancio di Luis Alberto in verticale per Lazzari che viene steso dal colombiano. Inizialmente Fabbri ammonisce Cuadrado, poi viene richiamato dal Var. Dopo aver rivisto l'episodio, l'arbitro cambia la propria decisione: è rosso diretto per chiara occasione da gol. Cuadrado era infatti l'ultimo uomo della Juve e Lazzari - seppur poco oltre la metà campo - era involato verso la porta di Szczesny. I difensori bianconeri stavano rientrando, ma per Fabbri non sarebbero riusciti a raggiungere Lazzari. Da qui la decisione di espellere Cuadrado.

63' - Ammonito Lazzari per aver trattenuto in maniera evidente Alex Sandro: decisione corretta di Fabbri. 

56’ - Manca una punizione nettissima per la Juventus al limite dell’area di rigore della Lazio. Luiz Felipe entra con la gamba tesa e il piede a martello su Matuidi, l’arbitro inspiegabilmente lascia proseguire. Manca il fallo, ma manca anche il cartellino per il difensore della Lazio: almeno giallo, ma l’intervento poteva essere sanzionato anche col rosso diretto. Grave errore di Fabbri.

45' - Emre Can interviene in scivolata su Lucas Leiva nell'area di rigore della Juve, protestano i biancocelesti. Per l'arbitro Fabbri è calcio d'angolo, il Var conferma la decisione: il tedesco sicuramente colpisce la palla, le immagini non chiariscono se colpisca anche il centrocampista della Lazio o meno con l'intervento in scivolata. Sicuramente ha rischiato molto Emre Can. 

39' - Timide proteste di Luiz Felipe per un presunto fallo di Bernardeschi ai suoi danni nell'area della Lazio, ma Fabbri lascia proseguire. E fa bene, perché il giocatore biancoceleste colpisce prima la palla e poi è lui stesso a toccare Bernardeschi e non viceversa. 

37' - Ammonito Dybala per un intervento in scivolata in netto ritardo ai danni di Lazzari. Decisione corretta dell'arbitro Fabbri. 

31’ - Sgambetto di Bentancur ai danni di Correa, è fallo per la Lazio. L’intervento è fuori dall’area - seppur di pochissimo -. Giusta la chiamata di Fabbri, che assegna la punizione in favore della Lazio e non il calcio di rigore. Il Var non interviene, corretta la decisione dell’arbitro. Ci poteva stare il giallo a Bentancur per il fallo su Correa.

28’ - Immobile protesta, seppur timidamente. Cuadrado con la mano tocca leggermente l’attaccante della Lazio che cade a terra in area. Si rialza subito Immobile e guarda l’arbitro, che era vicino all’azione e ha giudicato non da rigore il contatto. Il Var non interviene, confermando la decisione dell’arbitro. Intervento al limite del colombiano, che si è preso un bel rischio.

11' - Ammonito Pjanic per aver trattenuto Lazzari che era lanciato in contropiede verso la metà campo della Juventus. Giallo pesante per il centrocampista della Juve che era diffidato e dunque salterà la prossima sfida contro l'Udinese.

6' - Ammonito Luis Alberto per proteste. Lo spagnolo non ha preso bene un fischio di Fabbri per un contatto tra Lulic e Cuadrado giudicato falloso. Luis Alberto ha protestato e il direttore di gara lo ha immediatamente ammonito.