57
La Lazio non spreca il recupero (25esima giornata) con l'Udinese: 2-0 all'Olimpico, i biancocelesti tornano a vincere dopo tre partite di digiuno e ottengono tre punti importanti nella corsa a un posto in Europa.

Avvio di gara a ritmi bassi per la squadra di Inzaghi, che al 21' viene spaventata dai friulani: su un cross di De Paul dalla sinistra, Badu gira di testa ma il pallone si stampa sulla traversa. L'Udinese recrimina, la Lazio si sveglia: non passa neanche un minuto e i padroni di casa passano con Caicedo, che riceve in area da Immobile e fulmina Musso sul primo palo. Tre minuti dopo, il raddoppio: corner dalla destra, il tocco di testa di Milinkovic inganna Sandro che non può evitare l'autogol. Allo scadere del primo tempo Acerbi trova il tris, ma richiamato dal VAR l'arbitro Calvarese annulla per fallo di mano di Milinkovic, in uno scontro aereo con Musso. Nella ripresa la Lazio rallenta, l'Udinese di Tudor prova a riprenderla e ha l'occasione di riaprire la partita quando Lulic atterra in area Lasagna e Calvarese concede il rigore: De Paul dal dischetto, però, si fa ipnotizzare da Strakosha che para e difende il 2-0 (quinto penalty fallito su otto calciati in questa stagione dai friulani). Da lì i biancocelesti riprendono il controllo del campo e vanno vicini al tris con Parolo: finisce così, la Lazio vince e si porta a -3 dal Milan quarto in classifica (-2 dalla Roma quinta, -1 dall'Atalanta sesta), tenendo viva la corsa a un posto in Champions League.

DOPO LA PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO DI FRANCO RECANATESI PER 100° MINUTO​