14
La Serie A non si ferma e dopo il turno infrasettimanale è già pronta per la 33ª giornata, che parte sabato con tre anticipi: derby ligure tra Genoa e Spezia, a caccia di punti per blindare la salvezza con Destro-Scamacca verso la titolarità e Gyasi dal 1' con Nzola e Verde; a seguire Parma-Crotone, sfida tra la penultima e l'ultima della classifica entrambe vicine alla retrocessione, ancora fiducia a Man mentre Messias fa coppia con Simy; in serata Sassuolo-Sampdoria, dopo la doppietta al Milan Raspadori è da valutare (come annunciato da De Zerbi ha accusato un problema) ma prova a recuperare per poter sfidare il veterano Quagliarella.

Il lunch-match di domenica vede il Benevento di Gaich e Lapadula ospitare l'Udinese ritrova De Paul al rientro da squalifica, mentre alle 15 è il turno di Inter e Juventus. I nerazzurri vogliono ripartire dopo il pareggio di La Spezia contro un Hellas Verona reduce da sei sconfitte nelle ultime sette giornate: Lautaro in vantaggio su Sanchez e dubbio Eriksen-Sensi, ballottaggio anche a sinistra con Perisic avanti rispetto a Darmian e Young. I bianconeri di Pirlo, invece, sono ospiti di una Fiorentina che vuole mantenere il vantaggio sulla zona retrocessione: non c'è l'ex Chiesa e quindi spazio a Cuadrado in fascia, con i dubbi Kulusevski, Ramsey e McKennie e il ballottaggio Dybala-Morata.

Alle 18 il Cagliari vuole continuare a sognare l'impresa salvezza e ospita la Roma, fresca di pareggio interno in rimonta con l'Atalanta: Rugani si gioca una maglia da titolare, più Pavoletti di Simeone; Fonseca pensa anche a rotazioni in vista della semifinale d'andata d'Europa League con il Manchester United, insiste su Calafiori mentre Mayoral può spuntarla su Dzeko e Mirante su Pau Lopez. Chiude il programma della domenica proprio l'Atalanta contro il Bologna di Mihajlovic: Malinovskyi ora non si può pù togliere, ma Gasperini deve fare i conti con l'assenza di Gosens (squalificato) e può optare per Toloi e Djimsiti terzini, può riposare De Roon e sono pronti Pessina e Pasalic; Skov Olsen insidia Orsolini a destra per i rossoblù.

A concludere il turno lunedì saranno due sfide chiave per la corsa Champions: alle 18.30 il Napoli dell'inarrestabile Insigne e del ritrovato Mertens (con Lozano che può tornare titolare e Rrahmani al posto dello squalificato Manolas) fa visita al Torino che ritrova Sirigu tra i pali; in serata il big match tra Lazio e Milan, entrambe reduci da sconfitta e senza possibilità di sbagliare, i biancocelesti per sperare ancora nella rimonta e i rossoneri per difendere il secondo posto. La Lazio con i dubbi Luis Alberto e Correa, mentre Pioli ha diversi rebus da sciogliere: difficile il ritorno di Ibrahimovic come quello di Theo Hernandez, più possibilità per Bennacer.

Ecco il programma completo:

SABATO
15.00 Genoa-Spezia (Sky)
18.00 Parma-Crotone (Sky)
20.45 Sassuolo-Sampdoria (Dazn)
DOMENICA
12.30 Benevento-Udinese (Dazn)
15.00 Fiorentina-Juventus (Sky)
15.00 Inter-Hellas Verona (Dazn)
18.00 Cagliari-Roma (Sky)
20.45 Atalanta-Bologna (Sky)

LUNEDI'
18.30 Torino-Napoli (Sky)
20.45 Lazio-Milan (Sky)


SCORRI LA GALLERY PER LE PROBABILI FORMAZIONI






GENOA (3-5-2): Perin; Masiello, Zapata, Criscito; Zappacosta, Strootman, Badelj, Zajc, Czyborra; Destro, Scamacca.