75
Prosegue la 13esima giornata di Serie A e oltre al big match Inter-Napoli (18) e al debutto di Shevchenko sulla panchina del Genoa contro la Roma (20.45), ci sono altri tre incontri in programma in questa domenica. Si parte alle 12.30 con il lunch match tra Sassuolo e Cagliari: i neroverdi di Dionisi passano due volte in vantaggio, prima con il gol di Scamacca e poi con il rigore di Berardi (procurato da Frattesi per un contatto con Lykogiannis), ma i rossoblù rimontano due volte con il capolavoro di Keita (segna in mezza rovesciata) e il rigore trasformato da Joao Pedro (guadagnato dallo stesso attaccante per contatto con Frattesi). Finisce 2-2, il punto smuove la classifica del Sassuolo dopo due sconfitte consecutive, il Cagliari interrompe la striscia di quattro sconfitte ma non sorride.

Alle 15, poi, il Bologna di Mihajlovic non trova il terzo successo consecutivo per tenere il passo della Juventus e cade invece in casa contro il Venezia: il gol di Okereke al 61' regala ai lagunari il terzo risultato utile consecutivo.

Stesso orario per Salernitana-Sampdoria, con D'Aversa che piazza il colpo e salva la panchina: un'autorete di Di Tacchio su corner e la rete in contropiede di Candreva (nella ripresa annullato il tris di Caputo per fuorigioco) danno ai blucerchiati un successo che permette di uscire momentaneamente dalla zona retrocessione. Per Colantuono sconfitta e preoccupazione per Ribery, uscito per un problema fisico.