50
Dopo le partite del weekend, è terminata oggi con i due posticipi del Monday Night la nona giornata di Serie A. Ha aperto alle 18.30 la sfida dello Stadio Olimpico "Grande Torino" tra i padroni di casa guidati da Giampaolo, ancora out per Covid e quindi sostituito dal suo vice Conti, e la Sampdoria di Claudio Ranieri, sostituito dal vice Benetti perché squalificato: i granata, in ripresa, ottengono un pari in rimonta, nel 2-2 finale che non migliora una classifica disastrosa, che li vede terzultimi con solo 6 punti, una sola vittoria e ben cinque sconfitte finora. Segnano il solito Gallo Belotti (su splendido assist del giovane Singo), 7 reti finora, al rientro dopo l'infortunio e alla 99esima rete in 200 presenze granata, poi il sorpasso firmato dal primo centro con la Samp di Candreva e dal quarto gol in campionato di Quagliarella, prima del pari finale griffato da Meite. I blucerchiati, dopo la sconfitta in due gare consecutive, tre se si considera il derby di Coppa Italia, tornano a fare punti, prima dell'impegno di domenica sera a Marassi contro il Milan.


Alle 20.45 allo Stadio Ferraris di Genova il Genoa di Rolando Maran perde 2-1 contro il Parma di Fabio Liverani, grande ex: sfida tra deluse fino ad ora, i padroni di casa, reduci dall'addio del ds Faggiano, ex Ducale, trovano il 4 ko di fila e hanno vinto solo una volta, mentre gli ospiti, a secco da cinque turni, tornano ai tre punti grazie alla doppietta di Gervinho e al primo gol in Italia di Shomurodov.