88
Con Milan-Lazio 3-0 prosegue la 27a giornata di Serie A, iniziata ieri con la supersfida Napoli-Juventus. Il match odierno fra la squadra di Massimiliano Allegri e quella di Vladimir Petkovic, di notevole importanza sia per il terzo posto che per la rincorsa alla terza posizione, occupata attualmente dal Napoli, viene vinto dai rossoneri, grazie a una doppietta di Pazzini e a una rete di Boateng, contro una squadra biancoceleste rimasta subito in dieci per l'espulsione di Candreva
 
Al 16' la Lazio resta in dieci: contatto fra Candreva ed El Shaarawy sul limite dell'area. L'arbitro Rizzoli vede il fallo, ma giudica l'intervento fuori area e non concede il rigore: Candreva viene espulso perché l'arbitro ritiene che El Shaarawy sia in azione da chiara occasione da gol. Fra il 40' e il 44' micidiale uno-due del Milan, che di fatto chiude la gara: prima Pazzini e poi Boateng superano Marchetti. Nella ripresa, al 60', per Pazzini arriva anche la doppietta, di fronte a una Lazio in serata decisamente no. Poi è El Shaarawy, autore comunque di una prestazione molto positiva, a fallire l'occasione del 4-0. 
 
La giornata proseguirà domani con gli altri otto incontri, fra i quali spicca soprattutto Catania-Inter, gara delicatissima in chiave Europa League fra gli etnei, la vera grande rivelazione del campionato, e i nerazzurri, alle prese con il caso Cassano
 
La supersfida di venerdì: Napoli-Juventus 1-1. Napoli-Juventus apre il programma della 27a giornata di Serie A. Il match-scudetto tradisce le attese e si risolve con un nulla di fatto: l'1-1 del San Paolo lascia tutto immutato in classifica, ma regala alla Juventus la sensazione di aver compiuto un altro passo in avanti verso il tricolore. La squadra di Conte parte forte e trova il vantaggio dopo 10' con Chiellini, che svetta su Britos sul traversone di Pirlo e batte De Sanctis. Gli azzurri sono contratti e sbagliano molto e devono ringraziare Vucinic che, a tu per tu col numero 1 partenopeo, si fa ipnotizzare. 
 
La ripresa vive su un sostanziale equilibrio, ancheNel finale di frazione, il Napoli riesce però a trovare il pareggio con la botta di Inler deviata in maniera decisiva da Bonucci, ma negli istanti finali rischia seriamente di perdere Cavani che, dopo una serie di reciproche scorrettezze con Chiellini, rifila una gomitata da rosso al difensore bianconero, ma l'arbitro Orsato lo grazia. se è il Napoli a creare qualcosa in più, soprattutto con le conclusioni da fuori di Hamsik e Inler sulle quali Buffon è sempre reattivo. Finice in pareggio ed è giusto così: per lo scudetto è tutto rimandato, anche se la Juventus resta avanti di 6 punti e questo non è poco.
 
Serie A, 27a giornata
 
Oggi, ore 20.45
40' e 59' Pazzini (M), 44' Boateng (M)
 
Domenica, ore 12.30
Torino-Palermo
 
Ore 15
Bologna-Cagliari
Catania-Inter
Fiorentina-Chievo
Pescara-Udinese
Sampdoria-Parma
Siena-Atalanta
 
Ore 20.45
Roma-Genoa
 
Giocata venerdì
Napoli-Juventus 1-1
10' Chiellini (J), 43' Inler (N)
 
CLASSIFICA: Juventus 59; Napoli 53; Milan 48; Lazio 47; Inter 44; Fiorentina 42, Catania 42; Roma 40; Udinese 37; Parma 32, Sampdoria 32; Torino 31, Cagliari 31; Bologna 29, Chievo 29; Atalanta 27; Genoa 26; Siena 21, Pescara 21; Palermo 20. (Torino -1, Sampdoria -1; Atalanta -2; Siena -6).