138
Posticipo con il batticuore nel monday night della terza giornata di Serie A: 1-2, colpo Lecce in casa del Torino, i pugliesi trovano i primi punti del campionato lasciando la sola Sampdoria a quota 0 e fermando la striscia positiva dei granata che non raggiungono l'Inter, ora prima in solitaria.

Gli ospiti partono forte e macinano occasioni grazie a un ispirato Falco, che al 35' propizia il primo vantaggio leccese: incursione di Majer, Falco calcia forte costringendo alla risposta corta Sirigu, Farias è il più rapido a tuffarsi sul pallone e a metterlo in porta. La squadra di Mazzarri prova la reazione, si vede annullare un gol a Belotti per fuorigioco ma al 58' trova il pari: Zaza (entrato ad inizio ripresa) viene atterrato in area, l'arbitro Giua concede il rigore che Belotti trasforma. Ancora una volta però il Lecce reagisce e al 73' trova il nuovo vantaggio: ancora una conclusione di Calderoni respinta corta da Sirigu, Mancosu ribadisce in rete per l'1-2. Sirigu nega il tris a Babacar, Gabriel salva tre volte su Belotti che nel finale reclama per un'altra trattenuta di Rispoli in area, non concessa dall'arbitro anche dopo il consulto del VAR. Finisce così, prima vittoria del Lecce che espugna lo Stadio Olimpico Grande Torino.