14
Il Benevento, in 10 contro 11, vince 1-0 con la Juve Stabia, grazie a una magia di Marco Sau, e vola aritmeticamente in Serie A. Suola per accarezzare il pallone e saltare il portiere, mancino per scaraventare la palla sotto l'incrocio dei pali e rendere inutile la presenza dei due difensori delle Vespe sulla riga di porta: c'è la firma dell'ex Cagliari nella vittoria che decreta la promozione delle Streghe. Esulta Inzaghi, come quando giocava, che ritorna in Serie A e lo fa dalla porta principale.

Alle spalle del Benevento, è lotta serrata per il secondo posto: pareggia il Crotone in casa dell'Ascoli, vince il Cittadella contro il Perugia e aggancia proprio i pitagorici al secondo posto. Un doppio Diaw piega Cosmi e fa volare i veneti. Male lo Spezia, che perde in casa contro il Pisa, nono in classifica. Restando in zona playoff, al Pordenone basta il 2-0 per avere la meglio sull'Entella, mentre il Frosinone non sa più vincere: 2-0 contro il Chievo, gli uomini di Nesta non trovano i 3 punti da 4 partite. 

Fuori dai playoff, finisce 1-1 la sfida tra Empoli e Pescara: a Ciciretti risponde Maniero dal dischetto. In fondo alla classifica, invece, perde il Livorno contro il Venezia, mentre il Trapani si fa riprendere dal Cosenza: da 2-0 a 2-2. Alle 18.45, invece, Salernitana-Cremonese è finita 3 pari. Ma questa è la serata del Benevento, che torna in Serie A dopo aver dominato dall'inizio alla fine questo campionato