12
Nei due anticipi della quattordicesima giornata di Serie B, il Vicenza ha battuto 1-0 il Crotone e il Lecce è stato fermato dalla Ternana in un pirotecnico 3-3. Il programma di questo sabato prevede 5 partite alle 14, una alle 16.15 e una alle 18.30, prima del posticipo di domani alle 20.30 fra Como e Parma.

Il Benevento si rilancia in classifica e centra la sua terza vittoria consecutiva, con una spettacolare goleada ai danni della Reggina, diretta concorrente per la zona playoff. Decidono Viviani, Lapadula, Ionita e Tello. A proposito di zona playoff, cade la Cremonese ad Alessandria. Finisce 1-0 con Mustacchio che regala ai grigi 3 punti importantissimi in chiave salvezza. Rallenta anche il Frosinone che pareggia solo in extremis in casa contro il Pordenone ultimo in classifica: una doppietta del solito Charpentier, da subentrato, riprende due volte il vantaggio dei Ramarri, prima con Barison, poi con Cambiaghi (2-2 finale). Finisce in parità (1-1) anche il match fra Ascoli e Monza: padroni di casa in vantaggio col rigore di Sabiri, pareggio degli ospiti con Valoti. Vince finalmente la Spal, per 1 a 0 lo scontro salvezza col Cosenza. Decide un infinito Pepito Rossi!

Il match clou di giornata è stato però quello delle 16.15. Allo stadio Rigamonti di Brescia è andato in scena il primo scontro scudetto della stagione, quello fra i padroni di casa e il Pisa valido per la vetta della classifica. I toscani passano nella ripresa con il gol di Sibilli su assist di Gucher che resiste fino alla fine e vale i tre punti che portano al sorpasso su Lecce e proprio Brescia e il ritorno in testa al girone dopo l'ottimo inizio di stagione dominato dai neroblu.

A chiudere il sabato di B, alle 18.30, è Perugia e Cittadella che, appaiate a centro classifica, rimangono inchiodate nella stessa situazione in virtù dell'1-1 finale che non concede né agli uomini di Alvini, né a quelli di Gorini di scattare verso i posti playoff.