3
La giornata appena conclusa di Serie C ha un solo grande e indiscusso protagonista: il Bari di De Laurentiis. Già, perché i pugliesi erano impegnati in una sfida dal fascino Amarcord contro il Catania, a sua volta in discreta ripresa dopo diverse stagioni complicate. Una di fronte all'altra, quindi, c'erano due squadre ambiziose e con un passato glorioso, che si sono date battaglia offrendo uno spettacolo divertente ed appassionante. 

SHOW DEL BARI - Certo, alla fine coloro che si sono divertiti davvero sono stati i tifosi del Bari, che dopo l'iniziale svantaggio hanno visto la squadra rispondere alla grandissima sul campo. Prima la rete del pareggio di Di Cesare negli ultimi minuti del primo tempo, poi l'autorete di Claiton e gol di Montalto che hanno chiuso la partita. A cinque dalla fine, poi, è arrivato anche il poker di Citro, che ha mandato in estasi tutta Bari. Un entusiasmo, quello dei pugliesi, che dovrà essere incanalato nei giusti binari in vista del proseguo della stagione, che si preannuncia tutt'altro che facile. Perché il Girone C, come da tradizione, è pieno di ostacoli ed insidie, oltre che di squadre di livello assoluto come la Ternana, che continua a tenere la testa della classifica con risultati eccellenti. Il Bari, però, è stato costruito per vincere e non può esimersi dal compito di centrare la promozione: e la partita contro il Catania dimostra che il piglio è certamente quello giusto. 

GIRONE A - Giornata complicata per tutte le big, che si fermano in blocco. Pareggiano, infatti, le prime quattro e perde il Renate, alla seconda sconfitta consecutiva. Ne approfitta la Juventus U23, che vince sul campo della Lucchese e, con una partita da recuperare, si porta a -4 dal primo posto della Pro Vercelli. Ritrova il successo anche l'Alessandria, che dopo un avvio choc di stagione porta a casa tre punti contro un avversario complicato come il Pontedera e si rilancia in classifica. 
GIRONE B - Il big match di giornata si conclude con la vittoria del Padova sul Sudtirol, con i veneti che agguantano in vetta, a quota 14, proprio gli uomini di Vecchi. Vincono anche Modena e Feralpisalò, che approfittano del pareggio della Triestina per accorciare ulteriormente una classifica già cortissima. Le prime tredici squadre, infatti, sono racchiuse in appena quattro punti, con le prime sette tutte appaiate tra i tredici e i quattordici punti. Il Girone B si conferma quindi il più combattuto ed equilibrato dell'intera Serie C, con tante squadre in grado di lottare per un posto di vertice e la corsa ai playoff che si preannuncia più combattuta che mai

GIRONE C - Vince il Bari, ma vince anche la Ternana, al terzo successo consecutivo, con un rotondo 2-0 rifilato al Foggia. Percorso fin qui nettissimo per la capolista, che non ha ancora perso una partita con quattro vittorie e tre pareggi nelle prime sette giornate. Vincono anche Teramo e Avellino, che tengono il passo delle prime e che, con le partite da recuperare, potrebbero fare un balzo di classifica importante.