4
Ci sono due re dei gol in Italia: uno è l'eterno Zlatan Ibrahimovic, l'altro, invece, è Mattia Bortolussi. L'attaccante del Cesena, infatti, grazie alla doppietta messa a segno contro il Matelica, che ha permesso ai bianconeri di agguantare un pareggio insperato con una straordinaria rimonta negli ultimi cinque minuti di partita, è salito a quota dieci reti in campionato. L'unico non solo della C a raggiungere la doppia cifra così in fretta, ma anche di tutti i campionati italiani. Zlatan a parte, ovviamente. 

CESENA SOGNA - E proprio grazie al suo bomber, in attesa di recuperare anche il capitano, Caturano, alle prese con un infortunio muscolare, il Cesena sta cercando di tornare grande e riconquistare i palcoscenici più adatti alla propria storia. Al momento i romagnoli sono in piena zona playoff e sognano, perché no, di restare agganciati al treno delle prime. Grazie ad una squadra giovane e forte, certo, ma anche e soprattutto grazie al re dei bomber: Mattia Bortolussi. 

GIRONE A - Colpo di scena in vetta alla classifica, con la Pro Sesto che sbanca lo stadio della Pro Vercelli, consentendo al Renate di riportarsi in testa. Vince anche la Carrarese, 3-0 contro l'Olbia, così come il Lecco, 3-2 alla Pergolettese, in un campionato che si sta rivelando decisamente più equilibrato delle aspettative. Torna al successo anche la Juve U23, che dopo tre pareggi e una sconfitta, supera la Pistoiese e si riporta al decimo posto, in zona playoff.
GIRONE B - Altra grande prestazione del Sudtirol, alla terza vittoria consecutiva, che supera il Modena e si prende la testa solitaria della classifica. Il Padova, infatti, è caduto sul campo della Feralpisalò, che a sua volta ha agguantato i biancorossi al secondo posto. Rallenta anche il Perugia, 0-0 col Gubbio, permettendo anche alla Triestina di rientrare a contatto con le primissime. Campionato che si conferma equilibrato e divertente, con almeno sei squadre in grado di lottare per la promozione diretta in B. 

GIRONE C - Prosegue la marcia della Ternana, che supera 3-0 il Teramo nel big match di giornata, e resta a +7 sulle dirette inseguitrici. Vince anche il Bari, 2-0 sul campo della Casertana, anche se per il club di De Laurentiis la vittoria del girone appare estremamente complicata a causa della presenza di un'avversaria di altissimo livello come la Ternana di Lucarelli.