1
Il campionato di Serie C è finalmente ripartito dopo quasi un mese di stop. Un mese nel quale, certo, ci sono state le feste, ma nel quale ha anche preso sempre più corpo la battaglia tra la Lega Pro e il Governo sul tema della defiscalizzazione. Dopo le partite d'ufficio, però, si è tornati anche a giocare quelle sul campo e sono arrivate subito le prime sorprese. Una su tutte: la sconfitta clamorosa della Reggina contro la Cavese. Un 3-0 roboante che ha sorpreso tutti, dagli addetti ai lavori ai tifosi, perché questa Reggina aveva davvero dato l'impressione di essere un'armata inarrestabile prima di un tonfo a suo modo storico.

L'ULTIMA IMBATTUTA - La Reggina dei miracoli, infatti, era l'unica squadra ancora imbattuta di tutti i campionati professionistici italiani. Inter, Juve, Lazio, Benevento, Monza e Padova infatti, avevano tutte conosciuto il sapore amaro della sconfitta in questa stagione, mentre gli amaranto potevano permettersi il lusso di guardare tutti dall'alto delle zero partite perse. Prima della sfida contro la Cavese, infatti, la Reggina aveva viaggiato ad un ritmo clamoroso, con 15 vittorie e 4 pareggi in 19 partite. Il tutto condito da 42 reti segnate ed appena 10 subito: numeri incredibili per una squadra che ha mostrato di essere dominante, e anche qualcosa di più. Poi il ritorno in campo sul campo della Cavese, sconfitta pesantissima per 3-0, e in un certo senso sulla terra. Ora anche la Reggina ha assaggiato la sconfitta e la delusione e dovrà essere brava a non soffrire troppo il contraccolpo, perché per quanto lontane, le avversarie per la promozione diretta non hanno alcuna intenzione di alzare bandiera bianca già a gennaio.

GIRONE A - Chi non vuole proprio saperne di sconfitta è il Monza che si presenta tirato a lucido dopo le feste e cala il tris nella complicata sfida esterna di Novara. Prova a tenere il passo il Pontedera, 2-1 al Renate, ma i punti di distacco in classifica sono ancora 10 e la sensazione è che nessuna squadra abbia la potenza di fuoco per impensierire un Monza davvero inarrestabile. Prova a risalire la china la Juve U23 che mette in fila il secondo risultato utile, 1-1 a Siena, dopo due sconfitte che avevano spedito i bianconeri ad un passo dalla zona playout. Ora i giovani campioncini della Vecchia Signora sono agganciati al treno della zona playoff, distante appena 2 punti. 

Risultati: Alessandria-Carrarese 2-2; Giana Erminio-Olbia 2-2; Arezzo-Pianese 0-0; Como-Gozzano 3-2; Novara-Monza 0-3; Pistoiese-Pergolettese 0-0; Pontedera-Renate 2-1; Pro Vercelli-Lecco 1-1; Pro Patria-Albinoleffe 2-3

Classifica: Monza 49, Pontedera 39, Renate 33, Novara, Carrarese 32, Siena 31, Alessandria, Albinoleffe 29, Arezzo 27, Como 26, Pro Patria, Pro Vercelli, Pistoiese 24, Juventus U23 23, Pianese, Lecco 20, Pergolettese 19, Gozzano 18, Olbia 13, Giana Erminio 11

GIRONE B - Doppia battuta d'arresto nel Girone B che vede protagoniste le prime due della classe. La capolista Vicenza infatti non va oltre lo 0-0 nella sfida sul campo della Fermana, mentre il Carpi sciupa l'occasione di accorciare e portarsi e -2 pareggiando in casa contro il Sudtirol. Ne approfitta la Reggio Audace che si riporta a contatto grazie al netto successo contro il Ravenna. Cade a sorpresa, contro una delle ultime della classe, il Padova, sconfitto per 3-1 dal Fano

Risultati: Fano-Padova 2-1; Modena-Piacenza 0-0; Reggio Audace-Ravenna 3-1; Rimini-Feralpisalò 2-1, Virtus Verona-Gubbio 0-1,; Arzignano-Imolese 0-1; Carpi-Sudtirol 1-1; Fermana-Vicenza 0-0; Vis Pesaro-Cesena 1-0; Triestina-Sambenedettese 1-2.4' Cernigoi (S), 61' Di Pasquale (S), 90' Costantino (T)

Classifica: Vicenza 46; Carpi 42; Reggio Audace 41, Padova; Sudtirol 36, Piacenza 35; Sambenedettese 31, Feralpisalò; Modena 30; Virtusvecomp Verona 27, Triestina 26, Cesena 24; Fermana; Vis Pesaro 22; Ravenna 18; Imolese 17; Arzignano, Fano 16; Gubbio, Rimini 15

GIRONE C - Detto del sorprendente tonfo della Reggina, si morde le mani il Bari secondo, che spreca la possibilità di rosicchiare qualche punto agli amaranto pareggiando 1-1 in casa della Viterbese. Una x che permette alla Ternana di rientrare in piena corsa secondo posto grazie al successo esterno col Potenza nel big match di giornata. Continua a non vincere anche il Catania, 0-0 con la Virtus Francavilla, ormai sempre più lontano dalle posizioni più nobili della classifica e risucchiato nella durissima lotta per i playoff. 

Risultati
: Avellino-Vibonese 1-1; Catanzaro Bisceglie 2-1; Potenza-Ternana 0-1; Sicula Leonzio-Teramo 0-1; Virtus Francavilla-Catania 0-0; Viterbese-Bari 1-1; Monopoli-Paganese 0-1; Rende-Casertana 2-2; Rieti-AZ Picerno 0-1; Cavese-Reggina 3-0.

Classifica: Reggina 49, Bari, Ternana 40, Potenza 39, Monopoli 37, Catanzaro 32, Catania 29, Teramo 28, Avellino, Paganese, Vibonese 27, Casertana 26, Viterbese, Cavese 25, Virtus Francavilla 23, Picerno 20, Bisceglie, Rende 14, Rieti 12, Sicula Leonzio 11.