2
Con il turno infrasettimanale alle porte, si chiude il weekend di calcio in Serie C, che ha tra le principali protagoniste la Carrarese di Silvio Baldini, che trova una vittoria fondamentale nella sfida del Silvio Piola contro il Novara. I toscani hanno approfittato del passo falso della Pro Vercelli capolista, bloccata sullo 0-0 dalla Pro Patria, per accorciare le distanze e portarsi a -3 dalla capolista agguantando anche il Piacenza al secondo posto. Decisivo per portare a casa questo successo è stato, finalmente per il club toscano, Massimo Maccarone, autore della rete del definitivo 2-1. Big Mac, che fino a questo punto era stato protagonista di una stagione decisamente sotto le  aspettative, con appena 3 reti in campionato prima di quest'ultima, è sempre stato difeso sia dalla società che da Silvio Baldini, che lo ha utilizzato in tutte le partite di campionato e per ben quindici volte da titolare. Una presa di posizione che alla fine ha portato i suoi frutti, perché nelle ultime quattro partite sono già due i gol dell'ex Empoli, che sembra aver finalmente trovato confidenza con la categoria. E l'apporto di gol di Maccarone sarà chiaramente fondamentale per non perdere contatto con la Pro Vercelli, che dovrà recuperare ben tre partite nelle prossime settimane, col rischio per la Carrarese che si porti ad un letale +12 in classifica. 

DALLE CRITICHE AL GOL - La Carrarese, però, continua a crederci, anche e soprattutto perché una coppia di bomber come quella composta da Tavano (17 reti e titolo di capocannoniere assoluto della categoria) e Maccarone è un lusso che altre squadre non possono permettersi. A mancare all'appello, fino a questo punto, però, era stato proprio Big Mac, che da molti è stato classificato come flop di stagione per il rendimento poco convincente, soprattutto dal punto di vista realizzativo; la voglia del numero 7 di smentire le critiche sul campo, però, è tanta e dopo questa rete nei minuti finali, arrivata peraltro poco dopo un errore clamoroso sotto porta, può essere il punto di svolta. Intanto i tifosi sognano la Serie B, che una coppia d'attacco così può realmente essere un obiettivo percorribile. Certo, solo se Maccarone farà il Maccarone nei prossimi mesi, ma si sa, i campioni risultano determinanti proprio nei momenti più delicati, come a Novara...

GIRONE A -
Detto dello stop della Pro Vercelli e della vittoria in extremis della Carrarese, bisogna registrare il passo falso a sorpresa del Piacenza, che non va oltre l'1-1 in casa contro l'Albissola. Ne approfitta il Siena, che continua nella propria rimonta a perdi fiato e si porta a 3 punti dal terzo posto grazie al successo per 3-1 su un'Alessandria sempre più in crisi di risultati. I piemontesi, infatti, sono scivolati a ridosso del terzultimo posto, con appena 2 punti di vantaggio sull'Olbia. Chi ritrova un po' di ossigeno, invece, è la Juventus U23, che porta a casa un successo importante sull'Arzachena e mette 8 punti di scarto tra sé e la zona retrocessione, accorciando anche sul decimo posto del Novara, che resta lontano ma potenzialmente alla portata.

Risultati: Juventus U23-Arzachena 1-0; Lucchese-Gozzano 0-0; Novara-Carrarese 1-2; Olbia-Cuneo 1-2; Pro Vercelli-Pro Patria 0-0; Robur Siena-Alessandria 3-1; Virtus Entella-Pro Piacenza rinviata; Piacenza-Albissola 1-1; Pisa-Pistoiese 2-1.

Classifica: Pro Vercelli*** 46, Carrarese 43, Piacenza* 43, Arezzo 42, Siena** 40, Virtus Entella******* 39, Pro Patria 37, Pisa* 36, Pontedera 35, Novara* 34, Juventus U23 28, Gozzano* 26, Cuneo** 25, Alessandria** 22, Albissola 21, Lucchese** 20, Pistoiese**** 20, Olbia** 20, Arzachena 14, Pro Piacenza******* 8.

GIRONE B - Passo falso per il Pordenone, che sul complicato del Vicenza non riesce a trovare il successo; 1-1 tra le due squadre, che permette alla Triestina di accorciare e portarsi a -6 dal primo posto che, almeno per il momento, sembra comunque non in discussione alla luce di quanto visto fino a questo punto in stagione. Ci crede anche l'Imolese, che nelle ultime cinque di campionato ha ottenuto quattro vittorie (l'unica sconfitta, guarda caso, contro il Pordenone) portandosi a -9 dai friulani. I romagnoli neopromossi hanno avuto ragione del Gubbio con uno spettacolare 3-2, che ha un valore importante in vista del match di questa sera contro la Sambenedettese, che resta un avversario estremamente ostico. Come detto, ottimo successo della Triestina, che liquida con relativa facilità la pratica Monza, ancora non all'altezza delle migliori del girone nonostante il mercato faraonico di Berlusconi e Galliani. La chance di ripartire subito per i lombardi arriverà già stasera, nella delicata sfida contro il Vicenza, che avrà grande valenza per la corsa ai playoff.

Risultati: Giana Erminio-Fano 1-0; Gubbio-Imolese 2-3; Sudtirol-Fermana 2-0; Ternana-Virtus Verona 2-2; Vis Pesaro-Renate 0-1; FeralpiSalò-Albinoleffe 1-0; Vicenza-Pordenone 1-1; Sambenedettese-Ravenna 0-1; Triestina-Monza 3-1; Teramo-Rimini 1-0

Classifica: Pordenone 50, Triestina 43, Imolese 41, FeralpiSalò 40, Sudtirol, 38, Ravenna 38, Monza 36, Fermana 36, Vicenza 35, Vis Pesaro 33, TernanaPP 32, Sambenedettese* 32, Gubbio 29, Teramo 27, Renate 27, Rimini* 27, Alma J. Fano 24, Giana Erminio 24, Virtus Verona 21, Albinoleffe 19.

GIRONE C - Buona la prima per Massimo Drago sulla panchina della Reggina, con i granata che hanno vinto 2-0 la sfida esterna sul campo del Siracusa, portandosi al quinto posto solitario, anche se distanziato dalle prime quattro. Vincono, infatti, sia Catania che Catanzaro, rispettivamente contro Casertana e Paganese; punti fondamentali che risultano ancora più pesanti in virtù del pareggio del Trapani sul campo del Bisceglie, con la coppia Catania-Catanzaro che si porta ad un solo punto di distacco dal secondo posto. Trova un altro successo anche la Viterbese, sul campo del Monopoli, rilanciando in modo ormai definitivo una stagione che era partita sotto i peggiori auspici e che potrebbe concludersi, come nelle migliori fiabe, con un lietofine, perché i laziali si sono portati ad appena 6 punti dalla zona playoff, un traguardo che sembrava quasi impossibile ad inzio stagione, ma che ora è ampiamente alla portata della squadra.

Risultati: Bisceglie-Trapani 0-0; Catanzaro-Paganese 4-1; Monopoli-Viterbese 0-2; Rieti-Sicula Leonzio 0-0; Virtus Francavilla-Matera 3-0 (a tavolino); Catania-Casertana 3-0; Cavese-Vibonese 0-0; Potenza-Rende 0-0; Siracusa-Reggina 0-2

Classifica: Juve Stabia* 56, Catania* 50, Trapani 48, Catanzaro* 47, Vibonese 36, Casertana 35, Monopoli* 34, Reggina* 33, Rende 33, Potenza* 32, Virtus Francavilla** 30, Cavese** 28, Viterbese****** 25, Sicula Leonzio 25, Siracusa** 19, Rieti* 19, Bisceglie 19, Paganese* 9, Matera -16.