47
Il turno infrasettimanale di Serie C si chiude con la prima, netta, vittoria stagionale della Juventus U23; gli uomini di Zironelli, che erano reduci da un pesante 4-0 rimediato contro la Carrarese e dalla sconfitta nel derby con l’Alessandria, hanno calato il poker davanti al proprio pubblico contro il Cuneo. Nel Girone B, invece, continua a volare il Monza, sull’onda dell’entusiasmo dell’arrivo di Silvio Berlusconi, che mette a referto la terza vittoria consecutiva e vola in vetta alla classifica. A punteggio pieno, ma nel Girone C, ci sono anche Trapani e Rende, che hanno fatto tesoro dell’assenza momentanea del Catania per capitalizzare i punti messi a disposizione e mettere pressione agli etnei che saranno costretti e rimontare lo svantaggio senza possibilità di errore.

GIRONE A - Primo stop, inatteso, per la Carrarese di Maccarone e Tavano, che si ferma sul campo della Lucchese incappando in un pareggio che, comunque, non compromette in alcun modo la classifica. Gli uomini di Baldini, infatti, restano al comando in solitaria a quota 7 punti, uno più di Piacenza ed Olbia. Pareggio anche per il Pisa che sconta tre punti di ritardo dalla vetta in un avvio di stagione che rischia di compromettere tutto il campionato; come nella passata stagione, infatti, i nerazzurri potrebbero pagare sul finale l’inizio a rallentatore. Prende forma, quindi, la testa della classifica, anche se il ritorno in campo di Siena, Entella e Pro Vercelli che hanno tutti i numeri per prendere il comando del Girone e dare uno strappo al campionato.

FINALMENTE LA JUVE - La grande notizia di giornata, però, è sicuramente il primo successo stagionale della Juventus, che dopo tre giornate trova una vittoria fondamentale per non perdere troppo terreno dalle prime della classe. Un avvio di stagione di questo tipo era certamente prevedibile, anche e soprattutto per l’ostico calendario che ha visto protagonisti i bianconeri, costretti ad un vero e proprio battesimo del fuoco contro Alessandria e Carrarese, due delle squadre più forti del girone. Nella sfida contro un più che abbordabile Cuneo, però, sono emerse tutte le qualità dei campioncini u23, che hanno strapazzato gli avversari con un sonoro 4-0 dando una forte inversione di tendenza alla stagione. La domanda ora, come prima dell’avvio del campionato, è: dove potrà arrivare questa Juve? La sensazione è, come più volte sottolineato, che manchi ancora qualcosa, perlopiù confidenza con la categoria, per ambire ai primissimi posti, ma che un piazzamento ai playoff non sia solo un’utopia. La qualità della rosa è decisamente sopra la media e se i giocatori riusciranno a maturare in fretta potranno diventare una vera e propria mina vagante di questo Girone. Molto dipenderà anche dallo spirito con cui torneranno in campo le squadre che erano in lotta per i ripescaggi; in caso di un loro avvio al rallentatore non sono da escludere colpi gobbi dei bianconeri, che dopo la prima vittoria stagionale proveranno a dare continuità ai risultati per mettere sempre più pressioni a chi li precede e a far valere il peso specifico di una maglia ed un blasone che non possono e mai potranno lottare per la salvezza. Nemmeno in Serie C. 

Risultati
: Juventus U23-Cuneo 4-0; Lucchese-Carrarese 2-2; Gozzano-Piacenza 3-4; Pontedera-Albissola 2-1; Pro Piacenza-Pistoiese 3-3; Pisa-Arezzo 0-0.

Classifica: Carrarese 7; Piacenza, Olbia 6; Pro Piacenza, Lucchese, Pisa, Arezzo 4; Entella, Pro Patria, Juventus U23, Alessandria, Pontedera 3; Pistoiese, Gozzano, Cuneo 1; Siena, Novara, Pro Vercelli, Albissola, Arzachena 0.

GIRONE B - Volano a punteggio pieno Monza e Pordenone, che escono con tre punti dalle rispettive sfide con Renate e Virtus Verona. Entrambe punteranno a mantenere l’imbattibilità anche la prossima giornate, che le vedrà entrambe in trasferta in Romagna, contro Ravenna e Rimini, avversari di certo non irresistibili. Inseguono, poi, a quota 7 Fermana e, soprattutto, Südtirol; questi ultimi, reduci da una stagione da incorniciare, stanno dando continuità agli ottimi risultati maturati lo scorso anno e restano la principale antagonista del Monza, che pare ormai la candidata principale alla promozione diretta in Serie B.

Risultati: Sambendettese-Vis Pesaro 1-1; Triestina-Ravenna 3-0; Fermana-Giana Erminio 1-0; Gubbio-Albinoleffe 0-0; Imolese-Teramo 1-1; Monza-Renate 1-0; Pordenone-Virtus Verona 1-0; Sudtirol-Fano 0-0; Vicenza Virtus-Rimini 1-1.

Classifica: Monza, Pordenone 9; Fermana, Sudtirol 7; Triestina 6; Imolese 5; Rimini, Renate, Vis Pesaro 4; Vicenza Virtus 3; Gubbio, Teramo, Albinoleffe, Sambenedettese 2; Fano, Feralpisalò, Giana Erminio 1; Ternana, Virtus Verona 0.

GIRONE C - Come detto, continuano a volare Rende e Trapani, che in queste prime giornate stanno facendo la differenza. 9 punti e +3 sul pacchetto di inseguitrici composto da Juve Stabia e Catanzaro. Il tutto in attesa del ritorno imminente del Catania che, nella prossima giornata, scenderà in campo proprio contro il Rende. Una sfida che avrà il pregio di poterci dire qual è il reale livello di questo Rende e, soprattutto, quale sarà la risposta emotiva del Catania dopo il caso legato ai ripescaggi. Big match dai mille significati che strizza l’occhio al Trapani, impegnato nel derby col Siracusa, che avrà la possibilità di guadagnare punti sulle avversarie dirette e tentare una prima fuga in pieno stile Lecce versione 2017-18. L’occasione della prossima giornata sarà ghiotta anche per la Juve Stabia, che se la vedrà con la Paganese fanalino di coda ed avrà la possibilità di accorciare sul Rende o guadagnare ulteriori punti su un Catania che rischia di pagare a carissimo prezzo l’avvio a scoppio ritardato del campionato.

Risultati: Bisceglie-Casertana 2-1; Catanzaro-Vibonese 2-0; Juve Stabia-Potenza 4-0; Monopoli-Rende 0-1; Trapani-Sicuola Leonzio 3-0; Virtus Francavilla-Rieti 2-1; Siracusa-Paganese 3-1

Classifica: Trapani, Rende 9; Juve Stabia, Catanzaro 6; Bisceglie 4; Sicula Leonzio, Casertana, Virtus Francavilla, Cavese, Matera, Rieti, Siracusa, Reggina 3; Monopoli, Potenza, Vibonese 1; Viterbese, Catania, Paganese 0.