7
11 campionati vinti, 4 coppe nazionali, 1 Europa League, 2 Libertadores, 1 intercontinentale e 4 supercoppe nazionali fra Portogallo, Brasile, Spagna, Germania e Turchia oltre a 2 Coppe Americhe con il Brasile e un bronzo olimpico. Il tutto condito anche da un passaggio da meteora alla Juventus. Diego Ribas da Cunha ha detto oggi addio al calcio giocato ritirandosi nel corso della sfida persa 2-1 dal suo Flamengo contro l'Avaì nell'ultimo turno del campionato Brasileirao. 

Il fantasista brasiliano è sceso in campo e ha salutato il suo pubblico in un anno trionfale chiuso con la vittoira della Libertadores, ma il gesto rimasto impresso nel corso della gara è quello fatto al momento del cambio che gli ha concesso la standing ovation. Diego ha esibito una maglia numero 10, il suo numero, ma senza il suo nome sulle spalle, bensì quello di Gabi, Gabigol, Gabriel Barbosa, l'ex Inter a cui, virtualmente ha ceduto non solo il numero di maglia per il futuro ma anche simbolicamente la leadership di quesa squadra.