Commenta per primo

Il centrocampista del Siena Gaetano D'Agostino ha presentato questa mattina, presso la sala Incontri di Palazzo Vecchio, una scuola calcio che aprirà presto a Firenze, a suo nome. 'Ho un legame ormai di vita con questa città perchè avevo già detto quando ero un calciatore della Fiorentina che sarei rimasto a vivere qui, a prescindere dal calcio, visto che io e la mia famiglia ci siamo subito innamorati di Firenze – ha dichiarato a margine della presentazione il regista palermitano, ai microfoni di Calciomercato.com – Ho fatto altri investimenti non andati a buon fine perchè la ristorazione non era il mio campo, ma realizzero' adesso un sogno che avevo da tempo ovvero mettere in piedi una 'scuola calcio'. Ho sempre avuto il desiderio di scoprire talenti e non potendo viaggiare molto, visto che gioco, ho pensato ad una 'scuola calcio' che è un'accademia alla luce del fatto che coinvolgeremo le famiglie con i bambini. Se c'è la collaborazione fra genitori e chi insegna calcio al bambino, quest'ultimo può crescere principalmente come atleta. Ho nel cuore di occuparmi di questa 'scuola calcio', scegliendo come istruttori tutti ragazzi che si sono laureati all'Isef perchè punto principalmente alla coordinazione calcistica di chi frequenterà la mia accademia'.

'Se penso alla situazione del Siena mi viene male perchè la società sta passando problemi grossi – ha aggiunto il regista di proprietà del club bianconero toscano – Noi, giocatori della rosa e tutta Siena, speriamo che il club si possa salvare perchè ha una storia importante. Spero che il Siena possa non solo salvarsi economicamente ma possa tornare a giocare sempre su buoni livelli. Al mio futuro, che a questo punto credo si possa orientativamente dire non sarà deciso prima del prossimo 16 luglio, ci pensero' una volta che la situazione economica del club sarà risolta'.