1
Leonardo Semplici, allenatore della SPAL, ha parlato a Sky Sport dopo la sconfitta contro la Fiorentina: "Riducendo le cose, se sbagli tutti quei gol dopo diventa difficile fare risultato. La squadra ha giocato bene e fatto le cose provate, senza paura e provandoci con fiducia. Purtroppo usciamo ancora sconfitti. Dispiace, venire qui a Firenze e fare questa partita contro una squadra come la Fiorentina significa che ci vuole qualità, ma ci manca sempre quel pizzico di cattiveria che ci fa perdere. Oggi un pareggio era poco, figurarsi la sconfitta... Bisogna però crederci, sappiamo che il campionato è difficile. Giocando in questa maniera abbiamo le possibilità di uscire da questa situazione, ma bisogna darsi una smossa: non si può giocare così ed uscire con niente in mano".

MORALE - "Mi sono anche un po' arrabbiato. Dispiace... In altre occasioni non meritavamo, ma oggi la squadra si è espressa bene. Con coraggio e personalità, come deve fare una squadra come la nostra. Non abbiamo niente da perdere: più giù dell'ultimo posto...".

PROBLEMA GOL - "Se dopo 18 partite sei il peggior attacco delle problematiche ci sono. Lavoriamo per migliorare questa situazione: a numeri siamo la 12esima difesa in media. L'aspetto che oggi ci ha precluso il risultato è stato questo".

MERCATO - "La partenza di Kurtic è dovuta al fatto che dovevamo fare mercato con lui e Moncini. Il ragazzo poi aveva chiesto di andar via, era venuto meno qualcosa da parte sua. Bisogna rinforzare per forza la squadra sul reparto avanzato per provare ad invertire i numeri. Se ci mettiamo anche i due rigori sbagliati, potevamo avere una classifica migliore".