902
Altro giro, altro spareggio per l'Europa, ma senza Zlatan Ibrahimovic, risultato positivo al Covid-19 dopo il tampone effettuato oggi e posto quindi in isolamento, e si è visto. ll Milan di Stefano Pioli non si ferma mai, nonostante siamo solo all'inizio della stagione, centra il sedicesimo risultato utile di fila e dopo aver sconfitto per 2-0 rispettivamente Shamrock Rovers e Bologna nel primo spareggio europeo e nella prima giornata di Serie A, vince per 3-2 questa sera alle 20.30 a San Siro, chiaramente a porte chiuse, contro i temibili norvegesi del Bodo/Glimt, nel secondo spareggio per l'Europa League, grazie alla doppietta di Calhanoglu (una bomba di sinistro e un tiro da fuori su corner) e al primo gol ufficiale del giovane 2002 Colombo (splendido assist di tacco del turco), prima di soffrire in maniera pazzesca a causa delle reti di Junker e Hauge. Ora il playoff decisivo di giovedì prossimo, 1 ottobre, contro i portoghesi del Rio Ave, che hanno sconfitto il Besiktas ai rigori. I rossoneri, che hanno fatto a meno del loro bomber svedese, il quale dovrà saltare almeno la gara di stasera, l'eventuale playoff di Europa League e le gare di campionato con Crotone e Spezia. e anche di Leo Duarte, il primo a risultare positivo ieri al Coronavirus, sono contati, per quanto riguarda le punte e i difensori centrali: fa una grande figura ​la squadra norvegese allenata da Knutsen, che in patria ha conquistato 50 punti in 18 partite, con 16 vittorie e 2 pari, ed è saldamente prima in classifica con un vantaggio di 16 punti sul Molde secondo e 65 gol fatti con solo 2 subiti, grazie soprattutto  alle giocate della giovane ala norvegese classe 1999 Jens Petter Hauge, autore di un gol e un assist, e del l'attaccante danese Peter Zinckernagel.

A FINE PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE IL COMMENTO PER 100ESIMO MINUTO DI GIANCARLO PADOVAN